Sci, regole e multe dal 2022/ Obbligo assicurazione, alcoltest e precedenza su piste

- Niccolò Magnani

Pacchetto regole sulle piste da sci dal 1 gennaio 2022: obbligo assicurazione, alcoltest, precedenza e concorso di colpa

Covid, sci
Regole Covid su piste sci (LaPresse, 2021)

Forse non tutti ricorderanno il Decreto legge approvato la scorsa primavera che stabiliva le nuove regole sugli sci: ebbene, entrerà in vigore a pieno regime con nuovo pacchetto di regole e multe dal 1 gennaio 2022. Oltre dunque alle norme approvate nel “pacchetto montagna” dei precedenti interventi legislativi (obbligo Green Pass, mascherine, distanziamento), ecco di seguito tutte le novità principali nelle “Norme di comportamento degli utenti delle aree sciabili”.

Polizza assicurativa obbligatoria, alcoltest su piste, precedenze e sorpassi e ovviamente le multe legate: diverse le novità dal 2022, a cominciare appunto dall’assicurazione che diventa d’obbligo per tutti, «Lo sciatore che utilizza le piste da sci alpino – fissa l’articolo 30 del decreto 40/21- deve possedere una assicurazione in corso di validità che copra la propria responsabilità civile per danni o infortuni causati a terzi. È fatto obbligo in capo al gestore delle aree sciabili attrezzate, con esclusione di quelle riservate allo sci di fondo, di mettere a disposizione degli utenti, all’atto dell’acquisto del titolo di transito, una polizza assicurativa per la responsabilità civile per danni provocati alle persone o alle cose». Sarà vietato sciare in stato di ebbrezza o sotto effetto di droghe, con controlli a campione che verranno prodotti sulle piste: diversamente, non vi saranno particolari limiti di velocità bensì «Lo sciatore deve adeguare la propria andatura alle condizioni dell’attrezzatura utilizzata, alle caratteristiche tecniche della pista e alle condizioni di affollamento della medesima».

REGOLE SCI 2022: COME SARANNO LE MULTE

Vietata poi la sosta vicino ai dossi, mentre particolari saranno le regole su sorpasso e precedenze: «Negli incroci gli sciatori devono modificare la propria traiettoria e ridurre la velocità per evitare ogni contatto con gli sciatori giungenti da altra direzione o da altra pista. In prossimità dell’incrocio lo sciatore deve prendere atto di chi sta giungendo da un’altra pista, anche se a monte dello sciatore stesso. Lo sciatore che si immette su una pista o che riparte dopo una sosta deve assicurarsi di poterlo fare senza pericolo per sé o per gli altri. Lo sciatore che intende sorpassare un altro sciatore deve assicurarsi di disporre di uno spazio sufficiente allo scopo e di avere sufficiente visibilità. Il sorpasso può essere effettuato sia a monte sia a valle, sulla destra o sulla sinistra, a una distanza tale da evitare intralci allo sciatore sorpassato», si legge nelle norme del decreto citato oggi dal “Corriere della Sera”. Per finire, vale sempre il concorso di colpa laddove vi sia un incidente-scontro tra sciatori: «fino a prova contraria, che ciascuno di essi abbia concorso ugualmente a produrre i danni eventualmente occorsi». Sul fronte multe anche qui cambiano le regole per l’accesso e la trasgressione delle norme su piste da sci: 100-150 euro per chi non possiede l’assicurazione sulle piste, oltre al ritiro immediato dello skipass. Le sanzioni per chi beccato positivo a droghe o alcol salgono invece dai 250 euro fino ad un massimo di 1000 euro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA