Sciopero Atm domani 3 dicembre 2021/ Stop trasporto pubblico contro super green pass

- Davide Giancristofaro Alberti

Nella giornata di domani, 3 dicembre 2021, sciopero di 4 ore di Atm per esprimere il proprio dissenso nei confronti del super green pass

Tram Atm Milano
Milano, rimozione tram Atm (LaPresse, immagine repertorio)

Nella giornata di domani, venerdì 3 dicembre 2021, possibili disagi per tutti i viaggiatori per via dello sciopero indetto dall’Atm, l’azienda dei trasporti pubblici di Milano, che abbraccia sia la città meneghina quanto numerose altre zone della Lombardia. Come si legge su Milanotoday, lo sciopero è stato indetto dalle organizzazioni sindacali Ugl Autoferro e Ugl Ferrovieri, e l’agitazione durerà in totale 4 ore. Nel dettaglio, la manifestazione riguarderà il personale viaggiante e di esercizio, sia di superficie sia della metropolitana, nella fascia oraria serale che va dalle ore 18 fino alle 22.

Di conseguenza, durante quei 240 minuti, non sono da escludere disagi per i viaggiatori, con ritardi e soppressioni. L’Atm ha comunicato a riguardo che: “Venerdì 3 dicembre le Segreterie Nazionali delle organizzazioni sindacali Ugl Autoferro e Ugl Ferrovieri hanno proclamato uno sciopero politico plurisettoriale di 4 ore a livello nazionale del settore mobilità al quale ha aderito, per il settore del trasporto pubblico locale, l’articolazione territoriale di Ugl Autoferro”.

SCIOPERO ATM 3 DICEMBRE: MANIFESTAZIONE CONTRO IL SUPER GREEN PASS, ECCO I DETTAGLI

L’azienda dei trasporti pubblici di Milano ha deciso di scioperare contro il super green pass, il nuovo passaporto vaccinale che entrerà in vigore il 6 dicembre, e che prevede appunto l’obbligo del pass per il trasporto locale. “Lo sciopero – si legge ancora nella nota dell’azienda di trasporto pubblico – è stato indetto contro l’introduzione dell’obbligo del cosiddetto ‘green pass’ per accedere ai luoghi di lavoro, circostanza che, secondo i promotori, ha comportato l’insorgere di ‘reale e tangibile discriminazione’ tra lavoratori e nell’organizzazione del lavoro”.

Lo sciopero è stato inoltre indetto “per la possibilità – prosegue la richiesta – che i tamponi per la certificazione verde siano elargiti gratuitamente a tutti i lavoratori interessati; perché si sensibilizzino le aziende nella ricerca di convenzioni ad hoc, così che non si pongano in essere ulteriori discriminazioni; per la sicurezza di tutti gli operatori del settore”. Lo sciopero riguarderà anche le linee Agi e precisamente le 201, 220, 222, 230, 328, 423, 431, 433, ma anche gli Smart Bus in partenza nella fascia oraria 18-22. Garantite tutte le altre corse.

© RIPRODUZIONE RISERVATA