Sing/ Video Streaming, un film di animazione per tutti (oggi, 18 gennaio 2020)

- Matteo Fantozzi

Sing in onda su Italia 1 oggi, 18 gennaio 2020, dalle 21:20. Alla versione originale hanno prestato la loro voce diversi attori tra cui Matthew McConaughey e Scarlett Johansson

sing 2019 film
Sing

Sing è “un film festa sulla magia dello spettacolo, concepito come uno show con tanti generi diversi tutti al suo interno”. Marianna Cappi su MyMovies assegna tre stellette sulle cinque a disposizione al film d’animazione, considerandolo davvero un prodotto di ottimo livello. Un cartone animato che non piace solo ai più piccoli, ma che al suo interno ha anche differenti spunti interessanti per gli adulti. Lo stesso voto viene assegnato da ilMorandini che specifica: “Ci troviamo di fronte a un delizioso film d’animazione con una hit spettacolare, coreografie esilaranti e una carrellata di personaggi spassosi e strampalati. Prevedibile nella sua ottimistica filosofia “canta che ti passa”, è fatto per i bambini senza annoiare gli adulti”. Sing va in onda su Italia 1 in prima serata, clicca qui per il trailer, e potremmo seguirlo in diretta streaming cliccando qui. (agg. di Matteo Fantozzi).

Sing in onda su Italia 1

Sing va in onda su Italia 1 per la prima serata di oggi, sabato 18 gennaio 2020, a partire dalle ore 21:20. Si tratta di una pellicola che è stata realizzata negli Stati Uniti d’America dalla Universal Pictures con la regia di Garth Jennings il quale si è occupato anche nella stesura del soggetto e della sceneggiatura. Le musiche della colonna sonora state composte da Joby Talbot, il montaggio è stato eseguito da Gregory Perler e nella versione originale hanno prestato la loro voce ai vari personaggi della penisola diversi attori piuttosto famosi tra cui Matthew McConaughey, Reese Witherspoon, Seth MacFarlane, Tori Kelly, Scarlett Johansson, Taron Egerton e lo stesso regista.

Sing, la trama del film

Ecco la trama di Sing. Una koala di nome Booster gestore di un teatro si trova a dover fare i conti con una serie di difficoltà economiche che sembrano doverlo indurre per forza di cose alla chiusura della struttura. Da sempre grande appassionato del mondo dello spettacolo in particolar modo del teatro, il koala cerca in ogni modo di evitare questo fallimento non solo per ragioni di natura economica ma anche e soprattutto per la passione e la tanta dedizione che ha messo nel progetto nel corso degli anni. Dopo un’attenta riflessione, si rende conto che c’è una ultimissima speranza per evitare la chiusura ossia decide di indire un concorso canoro nel quale convoglia tutte le sue esigue risorse economiche rimaste in piedi. In particolare il concorso canoro prevede un primo premio per il vincitore che dovrebbe essere pari a 1000 dollari. Una cifra di tutto rispetto tuttavia che viene erroneamente modificata dalla segretaria del koala, la quale scrive sul manifesto centomila dollari. Il giorno seguente la notizia alle audizioni per entrare nella lista dei partecipanti del concorso canoro c’è una vera e propria folla oceanica con tantissimi cantanti pronti a mettersi in discussione per riuscire a mettere le mani su un importante premio in denaro.

Il koala in un primo momento è drammaticamente convinto che questa sia la sua fine in quanto non dispone di questa simile somma, ma dopo aver visto i tantissimi provetti cantanti che si sono presentati alle audizioni decide di far finta di nulla e di andare avanti nel progetto senza informare i concorrenti dell’errore effettuato nella scrittura del premio. In questo modo ci sarà l’opportunità per il teatro di convogliare nuovamente tante attenzioni non solo da parte dei partecipanti, ma anche di clienti che iniziano a seguire le prove e tutti i preparativi per quanto riguarda questa importante prova canora. Dal proprio canto il koala dovrà invece impegnarsi strenuamente per riuscire a mettere insieme la cifra di 100 mila dollari altrimenti comunque sia l’esito del concorso il teatro sarà comunque destinato alla chiusura.

Il trailer di Sing



© RIPRODUZIONE RISERVATA