Siracusa, uccise a coltellate madre della ex fidanzata/ Giovane condannato a 30 anni

- Andrea Murgia

Condannato a 30 anni di reclusione Giuseppe Lanteri, accusato dell’omicidio di Loredana Lopiano, madre della sua ex fidanzata. La vittima fu uccisa a coltellate davanti il portone della sua abitazione

carabinieri_omicidio_ris_lapresse_2018
Carabinieri (LaPresse)

La Corte di Appello di Catania ha condannato a 30 anni di reclusione Giuseppe Lanteri, 22 anni, di Avola (Siracusa) accusato dell’omicidio di Loredana Lopiano, infermiera, madre della sua ex fidanzata. La vittima fu uccisa a coltellate davanti il portone della sua abitazione il 27 novembre 2018.

Confermata dunque la sentenza di primo grado del giudice delle udienze preliminari del Tribunale di Siracusa del 2019. L’avvocato Antonino Campisi aveva chiesto l’assoluzione del suo cliente in quanto ritenuto infermo di mente. Nella perizia del consulente nominato dal gup è indicato che il ventiduenne è affetto da epilessia e “al momento dei fatti presentava lievemente scemata la capacità di intendere e di volere”. La difesa ha preannunciato ricorso in Cassazione.

UCCISE MADRE DELLA EX FIDANZATA, COSA ERA SUCCESSO NEL 2018

Nel caso che ha visto la condanna a 30 anni di Giuseppe Lanteri, la madre della ex fidanzata fu uccisa a coltellate davanti al portone di casa il 27 novembre 2018. Secondo la ricostruzione della polizia, il ragazzo avrebbe ucciso la donna a causa del risentimento verso la ex dopo la fine della loro relazione. Il giovane si sarebbe presentato a casa della ragazza armato di coltello, ma ad aprirgli la porta era stata la madre di lei, colpita con diversi colpi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA