Sondaggi politici/ Centrodestra sfiora il 50%, crollo M5s: è al 14,4%

- Carmine Massimo Balsamo

Sondaggi politici elettorali, super Centrodestra con boom FdI: il partito di Giorgia Meloni è al 13,1%. Italia Viva sottotono, dati choc per il M5s.

sondaggi politici
Centrodestra in piazza: Berlusconi, Meloni, Salvini (LaPresse, 2019)

Aria di crisi di Governo per la riforma della prescrizione, utili oggi più che mai i sondaggi politici aggiornati al 15 febbraio 2020. La rilevazione di Demos per l’Atlante Politico pubblicato su Repubblica disegna uno scenario ben preciso: Centrodestra ad un passo dalla soglia del 50%, coalizione trainata dalla Lega ma anche da un Fratelli d’Italia in crescita esponenziale. Il partito di Matteo Salvini si attesta al 29,3%, spalleggiato dall’ottima performance del movimento guidato da Giorga Meloni: FdI è quotato al 13,1%, sempre più vicino al M5s. Infine, Forza Italia è al 6,2%. Passando ai partiti di Governo, il Partito Democratico è in crescita e si attesta al 20,6%, mentre il Movimento 5 Stelle registra un tracollo totale: i pentastellati guidati da Vito Crimi si fermano al 14,4%, incalzati – come dicevamo – da FdI. Non ci sono buone notizie neanche per Italia Viva: il partito di Matteo Renzi è al 3,9%.

SONDAGGI POLITICI, GRADIMENTO LEADER: MELONI INSIDIA CONTE

Chiudono la classifica Liberi e Uguali e La Sinistra, che toccano il 3,6%, e +Europa, in crescita al 2,6%. Il Centrodestra unito, dunque, è ad un passo dalla soglia del 50%: Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia arrivano al 48,5%, un messaggio chiaro alle forze di maggioranza in caso di ritorno anticipato alle urne. Passando al gradimento dei leader, i sondaggi politici di Demos ci dicono che il più gradito dagli italiani continua ad essere il premier Giuseppe Conte con il 52%, ma attenzione alla concorrenza. Confermato il sorpasso su Matteo Salvini (44%), Giorgia Meloni è pronta ad insidiare anche il giurista: la leader di Fratelli d’Italia è al 46%. Brutte notizie per il M5s: Luigi Di Maio e Alessandro Battista tra il 20 ed il 30 per cento, Vito Crimi al 16 per cento e Beppe Grillo appena al 15%. Nicola Zingaretti si attesta al 37%, seguono Giovanni Toti (30%), Silvio Berlusconi (28%), Roberto Speranza (26%), Carlo Calenda (25%) e Matteo Renzi (24%).

© RIPRODUZIONE RISERVATA