Sondaggi politici/ FdI al 21%, poi Pd-Lega. Green pass: 34,7% per abolizione

- Carmine Massimo Balsamo

Sondaggi politici e intenzioni di voto, i dati di TP: Movimento 5 Stelle al 14,7%, mentre Forza Italia di Silvio Berlusconi si attesta al 7,7%

sondaggi politici
Giorgia Meloni (LaPresse)

In corso le elezioni del Presidente della Repubblica, ma attenzione ai segnali che arrivano dai sondaggi politici. I dati di Termometro Politico forniscono alcuni spunti degni di nota e partiamo dalle intenzioni di voto degli italiani: in cima alla classifica troviamo Fratelli d’Italia, il partito di Giorgia Meloni si attesta al 21%. Subito dietro spazio a Partito Democratico e Lega: i dem sono quotati al 20,5%, mentre il Carroccio di Matteo Salvini è al 19,1%.

I sondaggi politici di TP danno il Movimento 5 Stelle al 14,7%. Forza Italia di Silvio Berlusconi si attesta al 7,7%, mentre la federazione +Europa/Azione di Carlo Calenda è al 4,4%. Tra i partiti minori di centrosinistra troviamo La Sinistra al 3,3%, Italia Viva di Matteo Renzi al 2,7% e i Verdi all’1,7%. Infine, segnaliamo il Partito Comunista all’1%.

SONDAGGI POLITICI: I DATI DI TP

Passiamo adesso ai sondaggi politici di TP legati al green pass, abolito nel Regno Unito. Cosa pensano gli italiani? Per un italiano su tre, il 34,7%, il certificato verde andrebbe abolito subito: si tratta di una misura inutile e dannosa all’economia e alla convivenza civile. Per il 30,3% dovrebbe essere cancellato solo quando vi sarà un netto calo dei casi di contagio e delle ospedalizzazioni, mentre per il 30,5% è meglio mantenere il green pass a tempo indeterminato per convincere tutti a vaccinarsi contro il Covid-19. Solo il 2,9% renderebbe permanente il certificato verde: può servire anche per altri scopi, come quelli di controllo fiscale. Il restante 1,6% ha preferito non rispondere al quesito. I sondaggi politici di TP hanno poi fatto il punto della situazione sulla fiducia nei confronti di Mario Draghi: il 50,5% degli italiani si schiera al fianco dell’ex presidente della Banca centrale europea; il 19,8% ha molta fiducia, mentre il 30,7% ha abbastanza fiducia. Di parere opposto il 48,9%: il 18,5% ha poca fiducia, mentre il 30,4% per nulla. Il restante 0,6% ha preferito non indicare.







© RIPRODUZIONE RISERVATA