ULTIME NOTIZIE/ Oggi ultim’ora, Alitalia: Conte nomina Caio presidente, Lazzarini ad

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie, ultim’ora oggi coronavirus: Conte nomina nuovi vertici Alitalia, Francesco Caio presidente e Fabio Lazzarini nuovo amministratore delegato

Alitalia Timone Lapresse1280
Lapresse

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha appena nominato i nuovi vertici di Alitalia dopo lunghe discussioni e tavoli nel Governo in questi ultimi giorni: nuovo presidente Francesco Caio mentre come amministratore delegato è stato scelto Fabio Lazzarini, attuale capo del business dell’ex compagnia di bandiera. «Prosegue senza sosta l’azione del Governo. In questi giorni abbiamo lavorato al dossier Alitalia in modo da procedere rapidamente alla sottoscrizione della nuova Società, tramite un decreto proposto dal ministro Gualtieri e cofirmato dai ministri De Micheli, Patuanelli e Catalfo» ha scritto su Facebook il Premier giallorosso, aggiungendo «bbiamo condiviso le linee guida che orienteranno il piano industriale, che dovrà consentire il perseguimento di strategie aziendali nel segno della economicità di gestione, in modo da affrontare, con piena capacità competitiva, le complesse sfide del mercato dei trasporti aerei post-Covid 19». I nuovi vertici potranno lavorare da subito con il Mef per il nuovo piano industriale che sarà poi notificato alla Commissione Europea nell’ottica degli aiuti post-Covid: «Abbiamo fretta di procedere e di rilanciare un vettore nazionale che possa offrire le massime garanzie non solo di una gestione aziendale efficace ed efficiente, ma anche di valorizzazione dell’intero sistema dei trasporti nazionali, approfittando delle occasioni che l’intermodalità e la nuova fase mondiale possono offrire al nostro mercato dei trasporti aerei, che è il secondo in Europa», conclude Conte sulla nuova governance di Alitalia. (agg. di Niccolò Magnani)

Ultime notizie coronavirus: Oms “peggio deve ancora venire”

«Seconda ondata? Il peggio deve ancora arrivare» a dirlo è il direttore generale dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus nel consueto briefing mondiale sul coronavirus: «Mi dispiace dirlo ma con questo ambiente e in queste condizioni, noi temiamo il peggio. Un mondo diviso aiuta il virus a diffondersi», prosegue il n.1 dell’Organizzazione Mondiale dopo che venerdì scorso la stessa Oms nei suoi rappresentanti italiani aveva lanciato l’allarme sulla più che probabile seconda ondata del Covid-19. «Sin dall’inizio – ha proseguito Ghebreyesus – abbiamo detto di mettere in quarantena la politicizzazione della pandemia e di restare uniti perché il virus è veloce e uccide e può sfruttare le divisioni tra di noi. Il nostro messaggio non riguarda nessun Paese in particolare ma riguarda tutto il mondo»: il virus sembra avere ancora molta “libertà di movimento” ed è dunque cruciale che tutti i Paesi nei prossimi mesi «affronteranno nei prossimi mesi è come vivere con questo virus: questa è la nuova normalità». Nel frattempo la stessa Oms ha annunciato che la prossima settimana invierà un team di esperti in Cina per iniziare ad indagare sull’origine del coronavirus. (agg. di Niccolò Magnani)

Ultime notizie coronavirus: Ue riapre confini alla Cina, agli Usa invece…

L’Unione Europa sta discutendo l’ipotesi di riaprire i confini con i Paesi extra Ue ma con diverse limitazioni dal prossimo luglio: sono in corso le discussioni per capire come e con quali Stati stilare la nuova lista, «Sosteniamo gli Stati membri e attendiamo i risultati di questa discussione» ammette il portavoce della Commissione Europea per gli Affari Interni Adalbert Jahnz a Bruxelles. Nelle ultime ore, spiega Adnkronos, è stata fatta circolare una lista di Paesi evidenziata dal Coreper (Comtato dei Rappresentanti Permanenti degli Stati Ue) dove si trova il via libera alla Cina – a patto che conceda piena reciprocità – ma un ulteriore stop agli Usa vista la diffusione del Covid-19 in alcuni Stati del Nord America. Mancano ancora i risultati ma entro massimo domani dovrà essere resa pubblica la lista per i cittadini extra Ue che potranno entrare in Europa dal 1 luglio 2020. (agg. di Niccolò Magnani)

Ultime notizie coronavirus Usa: Fauci “vaccino Covid devono farli tutti, se no…”

Il vaccino anti coronavirus dovranno farlo tutti. Parola di Anthony Fauci, luminare a capo della task force anti-covid degli Stati Uniti, che ha appunto invitato la popolazione americana, una volta che la cura sarà trovata, a vaccinarsi. Secondo lo stesso, infatti, nel caso in cui molti si dovessero rifiutare di sottoporsi al vaccino, così come sembra stando ad alcuni sondaggi, non si raggiungerà la famosa immunità di gregge oltre oceano, di conseguenza, il virus continuerà a circolare a fare danni. Fauci, parlando con la Cnn, ha spiegato che si accontenterebbe anche di un vaccino efficace al 70/75%: “se questo grado incompleto di protezione viene sommato al fatto che molti americani non hanno intenzione di vaccinarsi difficilmente negli Usa si potranno raggiungere livelli di immunità sufficienti a domare la pandemia”. Stando a quanto specificato dalla Cnn, un terzo degli americani pare non sia intenzionato a vaccinarsi. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie coronavirus, più di 500mila vittime in tutto il mondo

Prosegue inesorabile l’epidemia di coronavirus, con i morti che hanno superato il traguardo psicologico di 500.000 in tutto il mondo. Stando all’ultimo aggiornamento fornito dalla Johns Hokpins University maps, il dato preciso di vittime causa covid è salito a quota 500.018. Nel contempo, sono cresciuti anche i contagi, sfondando la quota di dieci milioni, 10.063.319 per l’esattezza. In cima alla lista delle nazioni più infette continuano ad esservi gli Stati Uniti, che ieri hanno comunque fatto registrare “solamente” 288 decessi, a conferma di come l’epidemia stia allentando la presa anche da quelle parti. In totale il coronavirus ha provocato 125.768 vittime da quando è scoppiata l’emergenza oltre oceano, mentre i casi totali sono stati più di 2.5 milioni. A causa del numero di contagi in aumento negli scorsi giorni, a Los Angeles e in altre sei contee della California è stata ordinata nuovamente la chiusura, e misure restrittive rigide sono state reintrodotte in altre zone del paese. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie coronavirus: continua la pandemia

Le autorità sanitarie hanno registrato nel club messicano Cruz Azul oltre 22 casi positivi, di cui 9 nella sua squadra maschile. Ieri sono stati effettuati nuovi test del tampone sui giocatori. Il risultato è stato sconcertante. Lo ha riferito la Lega messicana nell’ultima conferenza stampa. Il Club per contenere la diffusione del virus ha deciso di porre in quarantena l’intera squadra, anche in vista degli allenamenti pre stagionali fuori dal Messico. Il Club aveva registrato tre casi positivi nella scorsa settimana, tra cui Jonathan Rodriguez, attaccante della squadra.

Ultime notizie, Coronavirus: riunione d’urgenza in Israele

Il primo ministro Benjamin Netanyahu ha indetto oggi una riunione d’urgenza per risolvere la questione coronavirus. Lo ha riferito il quotidiano Israel ha Yom. Tra i provvedimenti adottati rientrano la chiusura delle sale ricevimenti (riaperte la scorsa settimana), il divieto di assembramento, la chiusura dei parchi, dei cinema, dei luoghi di culto e l’accesso alle spiagge sia private che pubbliche. Limitati gli spostamenti da e per il Messico, fino a nuovo ordine. Secondo le autorità sanitarie locali i casi positivi sono aumentati in 24 ore di oltre 900 unità. In totale si contano oltre 24 mila positivi. Le persone dimesse dagli ospedali sono in tutto 18 mila, mentre i ricoverati hanno superato 6 mila unità.

Ultime notizie, Coronavirus: ancora allarme negli Usa

14 Stati hanno bloccato la riapertura delle attività non essenziali per contenere la diffusione del virus Sars Cov 2. La seconda ondata di infezione ha obbligato la California, Texas, Carolina del Nord, Massachusetts, Wisconsin, Colorado, Louisiana, Minnesota, Alabama, Oregon, Oklahoma, Idaho, Louisiana e New Mexico ad impostare nuove strategie sanitarie. Per due settimane i governatori dei quattordici Stati non consentiranno gli spostamenti fuori regione.

Ultime notizie, Coronavirus: situazione drammatica in America Latina

In America Latina la diffusione del coronavirus scorre come un fiume: i casi di contagio ormai hanno superato quota 2 milioni ed i decessi sono saliti a oltre 100 mila. L’autorità sanitaria americana ha registrato nelle ultime 24 ore 63 mila casi di contagio e la curva della diffusione della pandemia è in continua salita. Lo ha riferito la Johns Hopkins University.

Ultime notizie, Coronavirus: in India ancora paura

La pandemia In India non ha intenzione di arrestarsi: nel secondo paese più popolato del mondo i casi positivi hanno oltrepassato quota 500 mila (120 mila casi in più rispetto alla scorsa settimana). Anche i morti da coronavirus ancora in aumento toccando la soglia di 15 mila dall’inizio di marzo. Solo nelle ultime 24 ore, il ministero della sanità indiana ha registrato 400 nuovi decessi e oltre 20 mila nuovi casi positivi. Per contrastare la diffusione il governo ha imposto il lockdown per due settimane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA