ULTIME NOTIZIE/ Ultim’ora oggi: Speranza, “18 gennaio riapertura impianti sciistici”

- Emanuele Ambrosio

Ultime notizie e ultim’ora di oggi, sabato 2 gennaio 2021: Coronavirus, ordinanza ministero della Salute fa slittare riapertura impianti sciistici al 18 gennaio.

Sci montagna neve Pixabay1280 640x300
(Foto: Pixabay)

Ultime notizie: gli impianti sciistici riapriranno il 18 gennaio. E’ quanto stabilisce un’ordinanza firmata dal ministro della Salute, Roberto Speranza, che ha così differito la riapertura rispetto a quanto paventato inizialmente. Nei giorni scorsi – si legge in una nota del Ministero della Salute – le regioni e le province autonome avevano chiesto attraverso lettera del presidente della conferenza, Stefano Bonaccini, un rinvio della riapertura in vista di un allineamento delle linee guida al parere espresso dal Cts. Proprio gli esperti del Comitato Tecnico-Scientifico, nel corso dell’ultima riunione tenutasi il 24 dicembre, avevano messo in luce le tante criticità da risolvere per garantire un sicuro svolgimento dell’attività sciistica negli impianti, evidenziando numerose “carenze” nei protocolli che hanno portato all’inevitabile slittamento della riapertura. (agg. di Dario D’Angelo)

Ultime notizie: ministro Istruzione Gb chiude scuole elementari Londra

Tra le ultime notizie di oggi, la decisione della Gran Bretagna di chiudere tutte le scuole elementari a Londra fino al prossimo 18 gennaio. Una decisione maturata a causa dei numeri altamente preoccupanti sulla diffusione del Coronavirus. Il provvedimento, preso del ministro all’Istruzione Williamson, è considerato dai suoi contestatori “un’imbarazzante conversione a U” rispetto alle scelte iniziali di tenere chiuse solo le strutture e gli istituti in zone ad alto rischio. Per il sindacato dei docenti la misura potrebbe non essere sufficiente, ecco perché ha preso immediata posizione rispetto alla scelta del ministro, chiedendo la chiusura di tutti gli istituti, non restringendo il provvedimento alle sole scuole elementari di Londra. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

Ultime notizie: il primo bollettino 2021 dell’epidemia da Coronavirus in Italia

Il primo bollettino 2021 dell’epidemia da Coronavirus in Italia fa registrare un aumento del rapporto dei nuovi casi rispetto ai tamponi effettuati. Infatti si tratta di 22.211 nuovi casi nelle ultime 24 ore a fronte di un numero di tamponi pari a 157,524, con il rapporto che dal 12,6 di ieri tocca il 14,1%. I morti nelle ultime 24 ore sono 462, in questo caso con un calo rispetto al 31 dicembre. I ricoveri nei reparti ordinari tornano a calare con un – 329 e così anche quelli in terapia intensiva, che fanno registrare una diminuzione di 2 unità. Tra le regioni quella che mostra l’incremento maggiore, come accade ormai da più di una settimana è il Veneto con 4.805 nuovi casi, ma fa un balzo in avanti anche la Lombardia che risale a 3.056 casi e salgono anche Emilia Romagna, con 2.692, Lazio, Campania, Puglia, Sicilia e Piemonte, tutte regioni sopra quota 1000 casi. Tra le altre incremento a due cifre solo per la Valle d’Aosta.

Ultime notizie: multe per gli assembramenti nella serata di Capodanno

I controlli effettuati in tutta Italia nella notte di Capodanno hanno portato a multare 1.347 persone per assembramenti. Oltre a queste sanzioni ci sono state anche 31 chiusure di esercizi commerciali, Le contestazioni si sono registrate in tutta Italia, con numeri più alti per le citt, tra le quali Firenze, Torino e Modena. Da segnalare il caso di un resort di lusso sul Lago di Garda dove 126 persone sono state multate per non aver rispettato le norme e le restrizioni Anti- Covid imposte dall’ultimo Dpcm. Un Capodanno da ricordare per questi 126 irresponsabili che sono stati sanzionati con una multa da 400 euro a testa.

Ultime notizie: un morto per i botti

I botti di Capodanno hanno causato la morte di un ragazzo tredicenne in provincia di Asti e altri feriti in tutta Italia, in particolare a Napoli. Il tredicenne è morto all’interno di un campo rom per una ferita all’addome causata da un petardo. Soccorso è trasportato in ospedale da una autoambulanza, è arrivato purtroppo già morto. Sulla tragedia indagano i carabinieri che sono intervenuti nel campo rom. I feriti in totale sono stati 79, 23 dei quali hanno avuto bisogno del ricovero in ospedale, La più grave è una donna che è stata ferita alla testa da un proiettile vagante sparato da un’arma da fuoco a Mugnano, località in provincia di Napoli. A Roma i petardi sparati in gran numero hanno causato la morte di molti storni.

Ultime notizie, la campagna vaccinale in Italia

Intanto prosegue la campagna di vaccinazioni contro il Covid-19 in Italia e nel resto dell’Europa. Il numero delle persone sottoposte al vaccino in questi primi giorni ha raggiunto quota 35mila e si pensa di incrementare velocemente il numero, ma in queste ore è scattato l’allarme da parte della società produttrice. La Pfizer – Biontech, infatti, teme di non riuscire a soddisfare tutte le richieste che stanno pervenendo e invita quindi le autorità mediche ad autorizzare quanto prima anche l’uso di vaccini sviluppati da altre aziende farmaceutiche.

Ultime notizie, il discorso di fine anno di Mattarella

Il tradizionale discorso di fine anno del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella è stato seguito da 15 milioni di persone in televisione durante il cenone della vigilia di Capodanno. “Il virus, sconosciuto e imprevedibile, ci ha colpito – ha detto il capo dello Stato – prima di ogni altro Paese europeo. L’inizio del tunnel. Con la drammatica contabilità dei contagi, delle morti. Le immagini delle strade e delle piazze deserte. Le tante solitudini. Il pensiero straziante di chi moriva senza avere accanto i propri cari. L’arrivo dell’estate ha portato con sé l’illusione dello scampato pericolo, un diffuso rilassamento. Con il desiderio, comprensibile, di ricominciare a vivere come prima, di porre tra parentesi questo incubo”. Con queste parole il Presidente della Repubblica ha menzionato il Coronavirus, il nemico da sconfiggere, che da febbraio scorso ha fatto morire 75mila persone solo in Italia e ben 1,82 milioni di persone nel mondo. Il discorso si è concluso con l’invito a vaccinarsi: “Vaccinarsi è una scelta di responsabilità, un dovere” ha detto Mattarella che con le sue parole ha richiamato all’unità nazionale convincendo tutte le parti politiche.

Ultime notizie, nel 2021 lo sport prova a ripartire

Tutte le federazioni sportive e le organizzazioni internazionali vogliono ripartire nel 2021, che ha degli appuntamenti importanti nel campionato europeo di calcio e nelle Olimpiadi di Tokio che svaccinono state spostate di un anno. Per quanto riguarda il calcio c’è il via alla sessione invernale di trattative di calciomercato con molti nomi importanti in ballo come quello dell’atalantino Gomez, che potrebbe passare all’Inter.

© RIPRODUZIONE RISERVATA