Umberto Galimberti/ “L’Italia perderebbe dignità con Berlusconi al Quirinale”

- Mirko Bompiani

Il professor Umberto Galimberti ai microfoni di In Onda: “Silvio Berlusconi al Colle? È stato deriso quando era al governo”

umberto galimberti
(In onda)

Umberto Galimberti fermamente contro l’ipotesi di vedere Silvio Berlusconi al Colle. Il professore è intervenuto ieri ai microfoni di In onda, programma in onda su La7, e ha stroncato senza mezzi termini la possibilità di assistere all’elezione del leader di Forza Italia come erede di Sergio Mattarella: «Io credo che Silvio Berlusconi non ce la farà a diventare presidente della Repubblica. Abbiamo appena acquistato un po’ di dignità con Draghi, non perdiamola con Berlusconi al Quirinale, che è stato deriso quando era al governo».

Nel corso del suo lungo intervento, il prof. Umberto Galimberti ha ricordato alcuni episodi poco felici legati a Silvio Berlusconi, sottolineando che a suo avviso l’ex premier screditerebbe il Paese. Parole durissime, dunque, quelle del filosofo nel corso dell’intervista rilasciata a David Parenzo e Concita De Gregorio: «Ricordiamo il sorriso ironico di Sarkozy e della Merkel, i bunga bunga sono diventati la barzelletta del mondo quando si andava all’estero. Non è il caso di screditare l’Italia con un personaggio di questo genere. Lui è anche simpatico e seduttore – ha spiegato Umberto Galimberti nel concludere il suo intervento – non gli costa niente dire al Movimento 5 Stelle “io difendo il reddito di cittadinanza” pur di avere i loro voti».



© RIPRODUZIONE RISERVATA