BLOOPERS/ 300 ne La ricerca della felicità, e il “doppio” Johnny Depp di Neverland e Donnie Brasco

- Dana e Spinoza

DANA e SPINOZA tornano come ogni venerdì per accompagnarci alla scoperta degli errori e delle sviste contenuti nei film in programmazione televisiva di questa settimana

Ricerca_felicitaR439
Una scena del film La ricerca della felicità

Spino, attento a dove ti siedi.

Sto producendo gli oggettini per l’asilo, Severia si è giocata la coda qualche settimana fa, tu non vorrai giocarti i pantaloni, vero?

Nah, che poi mi tocca ricomprarli. E andare nei negozi di vestiti non è il mio passatempo preferito.

Bravo, allora controlla bene la sedia che scegli. Potrei averci messo ad asciugare qualcosa.

Tardi, mi sa.

Ecco, appunto. Hai appena spatasciato un cavolfiore, un grappolo d’uva e i miei agrumini col tuo fondoschiena! Dopo che li hai scrostati via, vieni qui e ti metti a rifarli, checcavolo…

Nel frattempo, andiamo a paciugare coi bloopi, che sennò… Ecco, direi di cominciare con “Giovani Aquile”, oggi alle 16 su Rete4, che mi provoca un piccolo travaso di invidia, fra l’altro, perché ho un’amica che studia regia a LA e deve esserci qualcosa di profondamente ingiusto&sbagliato nella scuola di Roma, visto che lei fra i suoi professori ha tale James Franco e da noi al massimo arriva Scamarcio… No, per dire… Comunque. Nel primo combattimento Rawlings (Franco, giustappunto…) per sfuggire a un triplano si getta in picchiata e raddrizza all’improvviso quando è quasi a terra – una manovra già vista in moltissimi film di guerra, ma che per un pilota del 1916 sarebbe stata impossibile: la pressione dell’aria gli avrebbe strappato le ali.

In quanto a recitazione tra James Franco e Scamarcio siamo più o meno lì.

Sempre su Rete4 alle 21.10 danno “Deep impact”, storia di un oggetto che cade in terra e fa un disastro, un po’ come il mio fondoschiena sui tuoi ciappini. 39 errori, mica uno.  

All’inizio, l’astronomo che poi muore ricostruisce l’orbita della cometa da una sola osservazione. Questo è assolutamente impossibile; per ricostruire l’orbita di un oggetto appena scoperto, soprattutto in maniera così precisa da sapere che cadrà sulla Terra, occorrono decine di osservazioni.

A me ne sarebbe bastata una per evitare di dover rifare tutti questi ciappini da capo… ahimè. Che devo fare con sto coso?

Non è difficile fare un limone, scusa! Fai una pallina gialla di pasta, la schiacci un po’ e… Non così tanto, adesso è una frittella… Prova a fare un’arancia, che è tonda, eh?

Domani “Lord of war”, alle 0.20 su Rai4 (sì, però hai ragione: sono destabilizzanti ‘sti Rai4 e Rai5…). C’è Nicholas Cage che fa quello che faceva IronMan prima di pentirsi e mettersi a fare l’eroe, ma con più classe e meno sarcasmo. Yuri e Vitaly assistono alla fucilazione di alcuni ragazzi. Il muro contro cui vengono sparati i colpi non ha nemmeno una goccia di sangue: che fossero altamente impressionabili e si sia attivata la censura?

Perché vedere morire persone non fa impressione, è solo il sangue a farla… come quei giochini spara-spara che hanno il sangue verde invece che rosso per passare la censura…

“Uno sbirro tuttofare”, Italia1, 22.40. Eddie Murphy si reca in carcere per parlare con Wincott. Se ci fate caso quando Wincott smette di parlare e inquadrano Metro dal riflesso del vetro di sicurezza si può notare che Wincott continuava a muovere le labbra, ma dalla bocca non emetteva più un suono!

Che ne dici di questo limone?

Uhm… Forse gli agrumi non sono la tua strada… considera però che se usassi la pasta di mais non come un nemico da strozzare ma come un qualcosa da modellare potrebbe andare meglio, eh? Ti garantisco che non ti odia, davvero.

Lui no. Io, forse.

Vuoi provare un pomodoro, magari? O una carotina, guarda che carina!

Questa domenica proporrei “Neverland – Un sogno per la vita” alle 21.15 su RaiMovie (appunto…), film che io adoro perché uno scrittore è veramente così. Non siamo pazzi, solo… possiamo vivere su due piani di realtà diversi e ci piace un casino, sappiatelo. Quando Depp porta la sua “nuova” famiglia nel cottage per l’estate, incontra un gregge di pecore sulla strada e nell’inquadratura si nota la strada bagnata, come se ci fosse una grande pozzanghera. Depp scende, fa in modo di mandare via le pecore e risale. Nell’inquadratura dall’alto che ci mostra Depp mentre scende la strada è asciutta ed ogni traccia di pozzanghera/strada bagnata è sparita.

Cosa ovvia, no, se si pensa al clima inglese, così caldo, secco, col sole che spacca le pietre…

 

Basta coi luoghi comuni sul clima! In Inghilterra d’estate si crepa dal caldo. Oh.

C’è il Pieraccioni di “Una moglie bellissima” su Canale5 alle 21.15. Si sa che Pieraccioni faceva film solo per conoscere belle figliole, infatti dopo che la protagonista di questo è davvero diventata la sua “moglie bellissima”, s’è dato una calmata. Ha fatto nient’altro, poi?

Comunque, per capire come fosse interessato solo al paio di… occhi della protagonista, perfino i titoli di coda sono scritti male: tra i ringraziamenti c’è quella alla “Croce ROSSE Italiana”.  

Tiè Dana, vedi se sta carota ti aggrada.

 

La carota va già meglio, te lo concedo.

Prova a seguire le istruzioni per il cavolfiore che hai devastato.

 

Ma perché mi infilo sempre in queste situazioni?

 

Alle 0.00 di lunedì, su Rete4, troviamo un Al Pacino molto vintage, insieme a un Johnny Depp pre-pirati caraibici: “Donnie Brasco”. Depp telefona a sua moglie: deve essere stata una telefonata oltreoceano o a un 899 con supplemento di tariffa, perché spende 25c e nel 1975 erano decisamente troppi per una telefonata…

 

Mediaset Italia 2, ore 21.30, la seconda puntata delle avventure di Jason Statham autista: “Transporter: extreme”. Frank trascina Chellini fuori dall’aereo inabissato a grande profondità. In una inquadratura, appena escono dal portellone dell’aereo, si vede però la superficie dell’acqua pochi centimetri sopra di loro, e si vede anche la parete della piscina! Extreme-ly safe!

 

Martedì, vediamo… Non pugnalarlo, il cavolfiore, devi solo *inciderlo*, c’è differenza…

“The Exorcism of Emily Rose”, alle 21.05 su Iris. In un flashback si vede Emily che prende due pillole rosse: mentre le prende le mani sono pulite, ma al cambio di inquadratura attorno alle unghie appare dello sporco… come ha fatto a sporcarsi in quel modo mentre prendeva due pasticche?!

 

È posseduta dal diavolo dell’igiene.

Rete4, ore 20.30 il film fiume “I dieci comandamenti”… finirà ben oltre mezzanotte, immagino. Fioccano leggende su bottiglie di Pepsi in mezzo alle rocce ed ebrei cogli orologi da polso, ma per rimanere sul documentato, il cestino che (in teoria) contiene Mosè marmocchio vagola sul Nilo, andando su e giù come è giusto che sia, secondo i flutti. Peccato, però, che quando il cestino è aperto e il bambino si vede davvero, il cesto sia immobile e, pare, sostenuto da qualcosa nell’acqua, probabilmente per evitare che il mostrino vero annegasse.

Questa frase è tua Dana. Davvero l’hai chiamato “mostrino”?

Oh, yeah. Non era proprio ‘sta gran meraviglia.

Spi’… la crema per le mani è lì proprio per evitare che ti si incolli la pasta agli attrezzi… puoi evitare di dire parolacce, però, che non vorrei le imparasse Severia?

 

Quando tu eviterai di dire “mostrino”. E a Severia non devo insegnare proprio nulla… anzi, me ne ha insegnate lei un paio niente male…

 

…Sorvoliamo sulla signorilità della mia gatta, vah.

Mercoledì “Burn after reading – A prova di spia”, alle 21.05 su Iris. Quando Manolo, l’inserviente della palestra, trova il cd rom, sono tutti riuniti nell’ufficio a curiosare nei contenuti e viene specificato che è stato trovato nello spogliatoio FEMMINILE, ma immediatamente Brad Pitt inizia a fare progetti di ricatto insieme agli altri parlando di un TIZIO che sarà preoccupato di aver perso un cd contenente dati personali, ma a rigor di logica a perdere il cd dev’essere stata una donna, indipendentemente dal nome dell’interessato a cui sono risaliti…

 

“La ricerca della felicità”, Rete4, 21.00. Nessuno ha notato i volantini che a un certo punto Will Smith va distribuendo? Reclamizzano il film “300” (del 2007) – sebbene il film sia ambientato negli anni ‘80!

 

Giovedì, ultimo giorno e ultimo film… vediamo che c’è… Ecco, cominciamo con i film buoni sentimenti&volemose bene. A Natale, del resto, manca poco. “La piccola principessa”, alle 21.10 su La5. Miss Minchin, al colmo della rabbia (“Suo padre glielo ha mai detto? Glielo ha mai detto?!”), sbatte la porta della soffitta di Sara abbandonando lì il candeliere con le 5 candele quasi intere. Passano pochi minuti ed ecco che le candele sono quasi totalmente consumate.

Ci credo che i collegi inglesi fossero così costosi, visto quante candele facevano fuori…

 

No, i film di Natale no.

Fortuna che c’è sempre “La liceale al mare con l’amica di papà”, su Rete4 alle 2.25. Questi film sì che fanno atmosfera! Quando i due rapinatori fuggono dalla casa dove avevano rinchiuso Sonia, cadono su una pianta di fico d’india alla quale sono state tolte provvidenzialmente e visibilmente tutte le spine: loro però fanno finta di essere stati punti lo stesso.

Ecco, potevi togliere anche tu questi ciappini dalla sedia prima che mi sedessi… io avrei fatto solo finta di averli rotti.

To’ il cavolfiore ricostruito…

 

No, really, Spi’, modellare non è proprio materia tua.

Lascia stare, vah, e dopo che hai salutato fai un salto a recuperare il rigagnocchi che hai fatto volare dalla finestra. Grazie.

 

Il che?

Ragassuoli, mi raccomando, se proprio dovete costruire questi aggeggi decorativi fatelo lontano dai pantaloni di chicchessia! Noi ci ritroviamo sempre qui, venerdì prossimo, e quando volete su www.bloopers.it il sito di errori nei film più fico che ci sia, e il suo forum http://multiplayer.it/forum/bloopers… Ciao!!!

 

Oh. Uhm.

Ragazzi… chi glielo dice a Spino che si è seduto anche lui sui lustrini di Natale?

Ehm…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori

Ultime notizie di Una settimana da blooper