BLOOPERS/ Il gas di Skyline, il riflesso di Speed e la mostarda di Animal House

- Dana e Spinoza

Qualunque film conta una serie di errori che solamente un occhio esperto riesce a cogliere. DANA E SPINOZA ci svelano quelli della settimana cinematografica in Tv

Animal_HouseR439
Una scena del film Animal house

Danuz, lo sai che io la televisione non la guardo, a meno che non siano film o serie tv. A proposito, perché non abbiamo una sezione di errori sulle serie tv nel nostro meraviglioso sito www.bloopers.it, a meno del fatto che la tagline del sito è “errori nei film” e non “errori in qualsiasi cosa abbia una sceneggiatura e sia stato ripreso con una macchina da presa”?

Perché “errori nei film” è più stiloso e incisivo, darling. That’s it.

Ah, peccato. Bè, dicevo, non guardo i programmi normali, e infatti i vari Bear Grylls e Gordon Ramsay fino a che non me li hai descritti tu non li conoscevo. Cioè, non è vero neanche questo, di Gordon Ramsay avevo visto la parodia su South Park, ma non conoscendo il personaggio originale non mi aveva fatto tanto ridere. Un po’ come le ultime due stagioni di South Park. Ma andiamo avanti. A-ri-dicevo, sti giorni mi sono messo a cavoleggiare pigramente su un paio di canali simpatici. Ho scoperto Focus, stracolmo di documentari di tutti i tipi, e Real time, pieno di gente che si fa fare la casa su misura. A tal proposito avrò da farti qualche domanda, ma prima: Bloopers! Sennò consumiamo tutte le parole dell’articolo senza neanche parlare di errori nei film!

*panico*

Abbiamo pure un limite di parole? Deve essere sulle due/diecimila, che sennò non si spiega come tollerino i miei interessantissimi discorsi…


Gioia, su ilsussidiario.net c’è la funzione “salta i deliri di Dana”, utilissima, la uso sempre…

Oggi per cominciare coi bloopi direi “Slevin – Patto criminale”, su Iris, alle 21.10. Slevin trova la sua ragazza a letto con un altro. Quando la ragazza è inquadrata da davanti, si vede che porta il reggiseno (anche se il seno è comunque fuori..), mentre quando viene inquadrata di lato il reggiseno non c’è più…

Blooper risqué!

Più che risqué direi dimentiqué ,ma vabbè.

Alle 21.15 su RaiMovie troviamo “Il promontorio della paura”, quello del 1962 con Gregory Peck. Quando la figlia di G. Peck viene quasi investita dalla macchina si sente la frenata della macchina stessa mentre quando poi viene effettuata l’inquadratura a terra si vede la strisciata del pneumatico davanti al pneumatico stesso.

Il promontorio della frenata preventiva.

Dicevo, su Real Time ci sono due simpatici gemelli fotomodelli, che invece che posare per Dolce e Gabbana underwear o simili, che fanno? Uno vende case l’altro le arreda. Uno giacca e cravatta l’altro camicia a quadri di flanella. Good cop bad cop praticamente. Ma il bello viene dopo…

Opperchè mai non li ho mai visti, ‘sti due sociopatici?


Perché ti flippi coi good cook bad cook, più che altro…

Domani, Cielo, “Facciamo l’amore” alle 21.10, che non è la richiesta di prestazioni sessuali a un determinato orario ma è proprio un film, eh. Peccato che sul nostro sito non ci sia, damn! Il calembour era troppo bello per lasciarcelo sfuggire comunque. Tocca ripiegare su “Cristo si è fermato a Eboli”, e se c’è “Cristo” nel titolo, state pur sicuri che lo trasmetterà Tv2000. La prima sera che Carlo Levi è nella casa della vedova, si vede che arriva l’esattore delle tasse. Mentre cominciano a chiacchierare si vede che una bottiglia cambia totalmente posizione sul tavolo.

Alle 19.30 su RaiGulp troviamo “Cappuccetto Rosso e gli insoliti sospetti”, cartoon per adulti molto divertente (anche se io ho preferito “Cenerentola e gli 007 nani”, titolo idiota per un cartone molto carino). L’attore si esercita con l’ascia da boscaiolo. Inquadratura ristretta e vediamo che picchia il manico estremo del bastone contro l’albero, inquadratura subito allargata e vediamo ora invece batte l’albero col centro del bastone dell’ascia.

Il bello, dicevo: questi tizi vendono case. Arriva la classica famigliola americana, dice “vogliamo una casa così cosà, con questo quello e quell’altro. Abbiamo come budget 800 mila euro”.

800 MILA EURO? Per quella cifra forse ti danno la Casa Bianca… mah…

 

Solo negli States, qui al massimo è un box arredato a Milano periferia.


Dici? Pensavo meglio.

Torniamo ai blooper e a “Linea di sangue”, domenica alle 21.10 su La7. Dibattendosi disperatamente tra le grinfie del killer la povera Missy perde gli zoccoli: vediamo le sue gambe annaspare nell’aria e una delle calzature in questione vicino a una grata sul pavimento, finita con la suola verso lo spettatore. Finita la lotta l’omicida la adagia sul pavimento…ma ora la stessa scarpa di prima è messa in posizione diversa e girata pure dall’altra parte!

Qualche volta mi stupisco di quello che i nostri segnalatori riescono a trovare…

 

Ci sono anche pornoblooper, ma credo che quelli non sia il caso di presentarli nella fascia protetta, che dici?

 

Nah, poi ci cassano. Oddio, si può dire “cassano” in fascia protetta?

 

Io invece scelgo “The uninvited”, alle 21.10 su Italia2. Quando Anna è in soffitta e trova la scatola piena di vecchie robe, tira fuori la campanella della mamma, e per farla suonare avvolge il nastro attorno alle dita, nello stacco successivo il nastro non è avvolto su nessun dito.

Vai avanti con ‘sto programma, che è quasi un insulto che io non lo conosca… Stavi a quando la famigliola felice spara il budget.


A questo punto il fratello fighetto fa vedere una miriade di case alla famigliola americana, tutte strafighe ma con un po’ di lavori da fare (muri sporchi, parquet con un po’ di muffa, robette così) e la famigliola è tutta “no, dio che schifo, no, è sporco”.

 

È che gli Americani hanno ‘sto problema con l’igiene, personale o casalinga che sia: o sono asettici come topi da laboratorio o vivono stile “Sepolti in casa”.

Se sono del primo tipo e ristrutturano…

 

Diavolo è una ristrutturazione, non la puoi fare mantenendo tutto asettico come una sala operatoria! Qualche volta mi chiedo se fanno un bando per trovare le famiglie più sceme…

 

Ovvio che sì, che domande fai? Quelle normali mica fanno audience!

 

Bah… “Speed”, lunedì alle 21.10 su Rete4… Keanu Reeves raggiunge l’autobus sulla highway, ma quando viene inquadrato l’autista dell’autobus, il riflesso sulla portiera non è quello di Keanu, bensì di un tipo con cappello da baseball in testa… e si sa che Keanu non indosserebbe mai un volgare baseball cap!

 

Alle 21.10 su Italia1 troviamo “Skyline”, film dove l’elettricità non c’è da giorni, l’acqua l’abbiamo salutata tanto da un pezzo… però gas e tv funzionano senza un plissè.

Io invece sto plissettando per sapere come va a finire la genialata. Che succede, poi?


Poi la famigliola americana ordina al gemello biondo, quello vestito di flanella, di buttare giù un muro… anzi no… poi di fare i ripiani di lavoro in granito… anzi no, in quarzo… anzi no, era meglio il granito. E il gemello non li strangola! Fantasia!

Quasi come quella di “Se mi lasci ti cancello”, martedì ore 21.10 LA7D. Quando Mary (Kristen Dunst) torna nel suo ufficio, trova la sua cassetta e la mette nel registratore per ascoltarla, all’inizio si vede che nonostante si sente la sua voce, le rotelle della cassetta non girano, cominciano a girare solo più tardi, quando lei sta per appoggiare il registratore sulla scrivania.

Non è fantasia, è una normale ristrutturazione…

 

Vuoi dire che tutti i padroni di casa hanno segni di strangolamento sul collo da parte dell’arredatore? Interessante.

E poi lo sanno tutti che il granito è meglio del quarzo.

 

Alle 21.10 su Rete4 un film che consiglio per il cattivo (che il buono è Mel Gibson versione padredifamigliatantopremuroso, mentre il cattivo è Jason Isaacs versione ladivisadonaunbotto): “Il Patriota”. Scena in cui Tavington mette Gabriel allo spiedo. Il nostro Colonnello lo trapassa sul petto da parte a parte, ma se voi guardate bene quando Gabriel è a terra e Tavington estrae senza troppe cerimonie la spada dal suo corpo, noterete che la spada era trattenuta da Heath Ledger fra il braccio sinistro e il fianco, per dare l’illusione che fosse davvero piantata nel petto. Come si nota? La punta della spada è chiaramente visibile fra il suo braccio e il suo corpo e lui è con la schiena perfettamente a terra.


E poi, e poi, la tipica famigliola americana fa “la casa è un po’ piccolina, solo 280 mq”. EHHH? Ma chi siete, la famiglia Brady, o quelli di Appuntamento sotto il letto? Non so casa tua, Dana, ma casa mia arriva a 280 mq se conti tutti gli altri appartamenti del palazzo e anche i posti auto.

Gli farei vedere come riducono casa quelli di “Animal House”, mercoledì ore 21.10 su Iris, alla famigliola americana. Ci fanno il toga party! Durante il quale, la macchia di mostarda sulla toga di Bob appare e scompare. Quelle sulle pareti no, però.

 

A proposito di toghe, “Agora”, alle 21.10 su Rai4. Quando, verso l’inizio, Ipazia, sua padre e Oreste sono a teatro, ad un certo punto si sente chiaramente dalla voce che uno degli attori in scena è una donna. Ma, a quanto mi risulta, alle donne sarà permesso calcare le scene solo secoli più tardi. Parecchi secoli più tardi…

But still, alla fine?

 

Alla fine gli consegnano casa linda e pinta, e ristrutturata per la modica cifra di 100 mila dollari! Me ne compravo due di case per quella cifra! Ahhhh!!!

 

Ma cosa vuoi capirne tu, di lavori di ristrutturazione…

 

Io niente, ma sono marchigiano, e siamo secondi solo ai liguri in sparagninità.

 

Giovedì un recente trashone all’italiana, che secondo me non ha nulla da invidiare a quelli di una volta: “Vita smeralda”, di nientepopodimenoché Jerry Calà. Mah… non è possibile, non abbiamo bloopers sul sito! Non è umanamente possibile, amici cari, datevi da fare, piazzatevi di fronte a Mediaset Italia 2 alle 21.10 e sviscerate questo capolavoro!

Tocca ripiegare su un comunque notevolissimo, se non altro nel titolo, “Quando gli uomini armarono la clava e… con le donne fecero din-don”. Rete 4, 1.20 di notte.  Durante il gioco che apre il film in una inquadratura uno schizzo di fango finisce sull’obbiettivo della cinepresa. Rapido stacco e ovviamente lo schizzo sparisce. Molto meno ovviamente c’è un nuovo stacco e ricompare la macchia, per poi sparire definitivamente.

 

Io prendo “28 giorni dopo” alle 22.50 su MTV. Errore digitale estremamente vistoso e ingenuo: quando i 4 sopravvissuti stanno per arrivare al blocco militare c’è una scena in cui vengono filmati dei banchi di nebbia sopra ai vari cartelli autostradali… peccato che all’inizio della scena questi siano “immobili” e dopo qualche secondo di scatto e senza motivo cominciano a muoversi…


Gli hanno dato il ciak anche a loro.

Insomma, io questi due gemelli qua non li reggo. Non tanto loro, quanto i loro clienti. Non si potrebbe fare un reality show con quella gente, tipo roulette russa: si sparano, se vivono vincono la casa, se muoiono, vinciamo noi.

Ahhhhhh!

 

Non  glielo dico che esiste un film (“Live! – Ascolti record al primo colpo” con Eva Mendes, tanto per la cronaca…) che fa esattamente quello che suggerisce, eh? Vabbè, fanciulli, mentre Spino pensa alle ristrutturazioni, noi ci vediamo venerdì prossimo su ilsussidiario.net e 24/7/365 (366 negli anni bisestili) su www.bloopers.it e su http://forum.multiplayer.it/forumdisplay.php?120-Bloopers .

Baciuz!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori