Videochiamate, guardarsi danneggia psiche/ Studio Usa: aumentano ansia e depressione

- Carmela Maggio

Videochiamate, guardarsi nello schermo danneggia la psiche secondo uno studio Usa. Aumentano ansia e depressione, e se si consuma alcol l’effetto è peggiore…

computer lavoro smart working Pixabay1280 640x300
Pixabay

Le videochiamate inducono ansia e depressione: è quanto rilevato da uno studio condotto dall’Università dell’Illinois negli Stati Uniti e pubblicato sulla rivista scientifica Clinical Psychological Science. Come spiegato dal neuroscienziato Antonio Cerasa (primo ricercatore, neuroscienziato di Irib Cnr), le persone che trascorrono tempo a guardarsi durante le videochiamate si sentono peggio al termine. Inoltre, l’effetto peggiora quando si consuma alcol.

I vantaggi delle videochiamate sono tantissimi e di certo non si possono mettere in discussione, invece, uno degli svantaggi è l’aumento di ansia e depressione. Ad esempio, se una persona si fissa mentre parla con un’altra persona online, peggiora l’umore durante la conversazione, e succede anche in modo analogo con le videochiamate con il proprio partner. “Ognuno ha di sé lo schema del proprio corpo, che di solito contrasta con l’immagine nello schermo che non si può alterare. Se usiamo queste chat anche per scopi amorosi, la percezione di noi sarà ancora più egocentrica”, la spiegazione degli esperti, come riportato da Il Messaggero.

Guardarsi durante le videochiamate fa aumentare ansia e depressione

La docente di psicologia Catharine Faibairm, responsabile di questo studio americano, ha evidenziato in merito ai risultati dello studio: “Abbiamo scoperto che i partecipanti che hanno trascorso più tempo a guardarsi durante la conversazione si sono sentiti peggio dopo la chiamata, anche dopo aver controllato l’umore negativo prima dell’interazione. E coloro che erano sotto l’influenza dell’alcol hanno trascorso più tempo a guardare sé stessi, che gli altri”, riporta Il Messaggero. Quindi, le persone concentrate su se stesse che sugli altri, ossia, gli interlocutori, possono essere soggette a disturbi dell’umore.

Durante la ricerca, i partecipanti hanno risposto alle domande prima e dopo una videochiamata online, bevendo anche una bevanda alcolica prima del test. In relazione a ciò, è emerso che gli effetti di una birra possono alterare la percezione, questo spiega perché guardarsi durante le videochiamate fa sentire peggio se ubriachi. Il neuroscienziato Antonio Cerasa si è anche soffermato sull’impatto delle videochiamate utilizzate per parlare col partner: “Se usiamo queste chat anche per scopi amorosi, la percezione di noi sarà ancora più egocentrica mentre nel mondo reale, noi cerchiamo la reazione dell’altro per capire se c’è interesse e l’alcol non fa altro che complicare la situazione, perché si riducono le capacità cognitive e percettive ed aumenta il contrasto dello schema corporeo. Tutto questo può portare a difficoltà nell’accettarmi o nel farmi accettare e può avere ansia e depressione come conseguenze”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA