Vittorio Grigolo/ “Io gay? Anche mia moglie lo pensava. Ma se un uomo mi bacia…”

- Silvana Palazzo

Vittorio Grigolo smentisce le voci sulla sua omosessualità: “Io gay? Anche mia moglie lo pensava”. Poi però dice: “Se un uomo mi bacia non ci sono problemi ma…”

Vittorio Grigolo
Vittorio Grigolo, direttore artistico di Amici 18

Vittorio Grigolo, il tenore più famoso della tv italiana grazie a Maria De Filippi, si confessa in un’intervista al Quotidiano Nazionale. Reduce dall’esperienza ad Amici come professore, esperienza grazie alla quale ha conquistato un giovanissimo pubblico, si è spogliato completamente. Ad esempio, ha parlato del sesso e delle voci riguardanti la sua presunta omosessualità. «È corsa voce che fossi gay. Anche mia moglie lo credeva, prima che ci sposassimo. No, non sono gay». Vittorio Grigolo dunque smentisce le voci, ma puntualizza: «Ok, se un uomo mi bacia in bocca non ci sono problemi, ma non vado oltre». Inoltre, ha raccontato che in amore è disposto a provare nuove esperienze. «Manette, frusta, maschera si può». Dunque, il sesso estremo non lo spaventa. «Se nel rapporto a due si sta ancora insieme ma manca qualcosa, si può avere il coraggio di tirar fuori certi tabù. Perché no», spiega Vittorio Grigolo.

VITTORIO GRIGOLO, NIENTE AMICI MA UN PROGETTO CON RICKY MARTIN…

Vittorio Grigolo ama definirsi «tenore rock», del resto è ben diverso da Luciano Pavarotti, che invece era definito il «tenore pop». L’artista 42enne al Quotidiano nazionale ha spiegato che ha quattro tatuaggi. «Molto più discreti di quelli di Belen». Eppure un po’ si pente: «Se avessi saputo che sono indelebili non li avrei fatti». Accolto da Maria De Filippi come professore di Amici, esperienza che si è conquistato anche grazie alla sua determinazione e alla voglia di andare sempre controtendenza, Vittorio Grigolo però non tornerà nel programma. Lì ha conosciuto Ricky Martin, con cui ha mantenuto i contatti. Lo ha rivelato nell’intervista, spiegando che potrebbe nascere qualche progetto. «Credo che faremo qualcosa insieme. Ho anche progetti con Sting, Al Bano, Morandi. Penso a concerti in tour». A conferma del fatto che non può essere definito semplicemente un tenore, ma un tenore rock.



© RIPRODUZIONE RISERVATA