Yara Gambirasio, arriva film Netflix su omicidio/ Video trailer: indagini, DNA e…

- Emanuela Longo

Yara Gambirasio, arriva su Netflix il film sull’omicidio della 13enne: le ricerche, le indagini, la scoperta di Ignoto 1 e Massimo Bossetti

yara film netflix 640x300
Yara Gambirasio, arriva film Netflix

A partire dal prossimo 5 novembre arriva su Netflix il film Yara, basato sulla storia di Yara Gambirasio, la giovane tredicenne scomparsa nel 2010 da Brembate Sopra, in provincia di Bergamo e rinvenuta tre mesi dopo senza vita. Un omicidio che ha contribuito a far scrivere lunghe pagine di cronaca nera e sul quale già da tempo era stato annunciato un film che adesso vede alla regia Marco Tullio Giordana. Come scrive Vanity Fair, si tratta di un progetto molto ambizioso che cerca con la massima delicatezza di ripercorrere le tappe salienti di quanto accaduto ormai 11 anni fa, a partire dalla scomparsa della ragazzina e promessa stella della ginnastica artistica.

Rivedremo quindi i momenti terribile delle ricerche incessanti e l’inizio delle lunghe indagini che hanno vista protagonista la pm Letizia Ruggeri, i cui panni saranno vestiti da Isabella Ragonese. L’individuazione del Dna, la prova regina, e poi Ignoto 1 e le accuse rivolte a Massimo Bossetti, l’uomo che ad oggi continua a dichiararsi innocente nonostante sia stato condannato all’ergastolo in tutti e tre i gradi di giudizio.

Yara Gambirasio, arriva film Netflix sull’omicidio: il cast e la trama

Nella nuova pellicola Netflix incentrata sull’omicidio di Yara Gambirasio, naturalmente non mancherà la venatura thriller ma i riflettori saranno tutti accesi sulle indagini che hanno creato un vero e proprio precedente e che hanno portato, dopo un intenso lavoro, all’individuazione del killer, rintracciato dal Dna dopo una operazione a tappeto sull’intero territorio bergamasco.

L’intero film Yara si basa sulla speranza della famiglia Gambirasio di ritrovare la 13enne sana e salva, insieme al lavoro della magistratura impegnata con tutte le proprie forze nella risoluzione del giallo. Una pellicola che certamente farà discutere così come ha fatto il caso di cronaca che divise letteralmente l’opinione pubblica rispetto alla colpevolezza di Massimo Bossetti. La regia di Giordana si pone come intento quello di raccontare la storia attraverso un nuovo punto di vista. Il film è prodotto da Taodue in associazione con RTI. Oltre a Isabella Ragonese nel cast troveremo anche Alessio Boni, Thomas Trabacchi, Sandra Toffolatti e Mario Pirrello nei panni dei genitori di Yara. Massimo Bossetti sarà interpretato da Roberto Zimbetti mentre Yara dalla giovane Chiara Bono.



© RIPRODUZIONE RISERVATA