Zlatan Ibrahimović/ “Milan? Volevo giocare in Italia. Sto bene qua”(C’è posta per te)

- Emanuele Ambrosio

Zlatan Ibrahimović ospite a C’è posta per te di Maria De Filippi. Sull’ultimo derby Inter – Milan rivela: “è meglio giocare male ma vincere”

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic

Zlatan Ibrahimović ospite a C’è posta per te di Maria De Filippi nella puntata in onda sabato 7 marzo 2020. L’attaccante del Milan sarà sicuramente il regalo per qualche fortunato/a che avrà la possibilità di incontrare uno dei campioni del calcio moderno. Stando alle anticipazioni trapelate in rete Zlatan viene accolto in studio dalla padrona di casa Maria De Filippi con la frase “Ciao, molto piacere” con tanto di bacio sulle guance. L’entrata del campione è accolta da un vero e proprio boato da parte del pubblico. Intanto in queste ore l’attaccante ha pubblicato un post sui social che ha attirato immediatamente l’attenzione; Ibrahimovic ha scritto “Fallo con passione o non farlo affatto” e in tanti hanno intravisto in queste pochissime parole un chiaro riferimento da parte del campione ai giorni difficili che il Milan sta vivendo a livello societario. Non solo, pochi giorni fa Ibrahimovic aveva ricevuto il tapiro da parte di Valerio Staffelli di Striscia La Notizia dopo la sconfitta nel derby Inter – Milan. “Se non vinci la partita è normale essere arrabbiati. Ho troppa passione per il calcio e volevo giocare in Italia. Sto bene qua. La prossima partita andrà meglio” con queste parole Ibrahimovic ha accolto il tapiro commentando il match.

Zlatan Ibrahimović: “Inter – Milan? Difficile spiegare questo derby”

Il derby Inter – Milan è stata sicuramente una partita complicata per Zlatan Ibrahimovic. Dopo il vantaggio da parte dei rossoneri, la squadra allenata da Stefano Pioli alla fine è stata sconfitta dall’Inter. Il calciatore ai microfoni di Sky Sport ha commentato la rimonta da parte dell’Inter così: “difficile spiegare questo derby. Il primo tempo è stato quasi perfetto, il secondo tutto il contrario. Ci siamo detti di stare attenti ai primi quindici minuti della ripresa, abbiamo preso invece due gol e poi è andato tutto contro. Abbiamo preso il primo gol e da lì abbiamo perso fiducia e abbiamo giocato senza crederci. Non abbiamo fatto più pressing”. La partita, infatti, stava andando bene per il Milan, ma l’Inter ha rimontando mettendo a segno il 2-2. “Dopo il 2-2 è caduto tutto. Ovviamente quando perdi è difficile, poi soprattutto in un derby così. Serve esperienza in queste partite, quando vinci 2-0 devi saperla gestire” ha detto il campione che sul finale ha mandato una frecciata anche alla squadra di Antonio Conte: “mi aspettavo di più dall’Inter nel primo tempo, non mi sembrava certo una squadra da secondo posto. Nella ripresa, invece, hanno dimostrato che sono da secondo posto”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA