BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CALCIOMERCATO/ Inter, Goran Pandev si avvicina sempre di più alla Pinetina

Pubblicazione:

Pandev_R375_23apr09_phixr.jpg

CALCIOMERCATO INTER – E’ sempre Pandev l’uomo al centro dei pensieri legati al calciomercato dell’Inter. Ieri erano presenti a Montecarlo il presidente della Lazio Lotito e l’ad nerazzurro Paolillo. I due hanno rilasciato alcune dichiarazioni interessanti riguardanti il futuro dell’attaccante macedone. «Siamo pronti a valutare le offerte – ha detto il patron biancoceleste - sono ben accette tutte le soluzioni che contemperano le esigenze nostre, del giocatore e di chi lo vuole acquistare. Ora il mercato è chiuso e quindi il discorso è prematuro».

 

Chiaro che l’intento del numero uno dei capitolini è di racimolare qualcosa dalla cessione di Pandev, dell’ordine di circa 7/8 milioni di euro. «Pandev ha fatto la scelta di lasciare questo club – ha aggiunto - nonostante la Lazio gli abbia dato l’opportunità di diventare quello che è diventato. Non solo l’Inter ha giocatori interessanti, in tutto il mondo ci sono giovani che possono arrivare alla Lazio. Argentini? Pure». Lotito quindi non si sbilancia ma sarebbe naturalmente pronto ad accettare la proposta nerazzurra basata su un compenso in denaro più un giovane in prestito e l’indiziato numero uno sembra essere il talentuoso Khrin. Lotito otterrebbe così i classici “due piccioni con una fava” utilizzando la moneta incassata per virare su Aimar, fantasista argentino in orbita Lazio.

 

«Beh, che Pandev sia un ottimo elemento nessuno lo può mettere in dubbio – ha detto a riguardo l’ad nerazzurro - è semplicemente nell’evidenza dei fatti. Che noi si possa essere interessati al suo acquisto, però, è tutto da vedere. Abbiamo in rosa fior di attaccanti – ha continuato - possiamo tranquillamente non andare sul mercato. Oggi come oggi, inoltre, Pandev ha un problema da risolvere con la Lazio e noi non intendiamo intervenire. Se poi a gennaio la situazione dovesse essere diversa – conclude - valuteremo il da farsi».



© Riproduzione Riservata.