BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

MILAN/ Tassotti: nessun "caso" Ronaldinho, qui gioca chi è più in forma

L'allenatore in seconda del Milan Mauro Tassotti ha analizzato la partita ai microfoni della Rai e ha parlato del "caso" Ronaldinho, l'autore del gol del pareggio rossonero partito dalla panchina

L'allenatore in seconda del Milan Mauro Tassotti ha analizzato la partita ai microfoni della Rai e ha parlato del "caso" Ronaldinho, l'autore del gol del pareggio rossonero partito dalla panchina.

"La squadra - ha detto Tassotti - ha giocato con poca aggressività nel primo tempo, poi con l'uomo in più si è visto un gioco più ordinato e più arrembante. Peccato per il gol arrivato troppo tardi, se fosse entrata la palla gol di Pato, forse la più nitida, magari avremmo vinto"

Poi l'attenzione si sposta su Ronaldinho, croce e delizia del Milan targato Leonardo, rimasto in panchina secondo alcune voci per "punizione" per la sua condotta, dato che sembra abbia passato il lunedì sera in discoteca fino all'alba.

"Noi non abbiamo nessun problema con Ronaldinho - ha detto Tassotti - noi giudichiamo quello che un giocatore fa durante la settimana, poi se tornano tardi o meno a casa la sera non possiamo controllarlo: non ci mettiamo certo sotto il portone di casa per vedere quando rientrano. Io non so se questo è vero o no, se oggi è partito dalla panchina significa che in settimana non è stato visto in forma migliore del compagno di squadra che ha giocato al posto suo".

© Riproduzione Riservata.