BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAPA FRANCESCO/ Omelia di Santa Marta: un matrimonio che sia davvero cristiano

Pubblicazione:

Foto InfoPhoto  Foto InfoPhoto

Alla quotidiana messa mattutina preso Casa Santa Marta hanno preso parte oggi anche quindici coppie di sposi che ricordavano i 20, 50 e 60 anni di matrimonio. E Francesco ha ovviamente parlato di matrimonio cristiano come ha reso noto Radio Vaticana. Gli sposi cristiani, ha detto, devono avere come riferimento i tre amori di Gesù per il Padre, sua Madre, per la Chiesa: "Grande è l'amore di Gesù per quest'ultima. Gesù sposò la Chiesa per amore. È la sua sposa: bella, santa, peccatrice, ma la ama lo stesso. E il suo modo di amarla mette in mostra le tre caratteristiche di questo amore: è un amore fedele; è un amore perseverante, non si stanca mai di amare la sua Chiesa; è un amore fecondo. La fedeltà è proprio l'essere dell'amore di Gesù. E l'amore di Gesù nella sua Chiesa è fedele. Questa fedeltà è come una luce sul matrimonio. La fedeltà dell'amore. Sempre" ha detto. Altri punto imprescindibile dopo la fedeltà, ha aggiunto, è la perseveranza. La vita matrimoniale deve essere perseverante ha detto perché altrimenti l'amore non va avanti. Perseveranza nell'amore anche quando ci sono momenti difficili ad esempio con i figli o di tipo economico. L'uomo e la donna si alzano ogni mattina e portano avanti la famiglia, ha detto. Quindi la fecondità: "L'amore di Gesù fa feconda la Chiesa con nuovi figli, Battesimi, e la Chiesa cresce con questa fecondità nuziale. E nelle prove che un matrimonio del genere può porre davanti agli sposi - figli che non arrivano o che sono ammalati - in queste prove ci sono coppie che guardano Gesù e prendono la forza della fecondità che Gesù ha con la sua Chiesa". Ha concluso ricordando che a Gesù invece non piacciono le coppie che decidono di non volere figli, una cultura del benessere che oggi ci ha convinti che è meglio non avere figli così si può andare in vacanza, avere la villa, meglio avere un gatto, un cagnolino: "E alla fine questo matrimonio arriva alla vecchiaia in solitudine, con l'amarezza della cattiva solitudine. Non è fecondo, non fa quello che Gesù fa con la sua Chiesa: la fa feconda".



© Riproduzione Riservata.