BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ANNIVERSARIO PAPA FRANCESCO / Tre anni fa l’elezione al Soglio Petrino: Il Vangelo “tascabile” dato ai giovani (13 marzo 2016)

Anniversario Papa Francesco, tre anni fa l'elezione al Pontificato: temi, misericordia e perdono come temi cardine. Notizie e gesti più importanti, il Giubileo e le celebrazioni di oggi 

Papa Francesco (Infophoto) Papa Francesco (Infophoto)

Nel giorno dell’anniversario della sua elezione, Papa Francesco ha donato 40mila vangeli ai fedeli e ai pellegrini accorsi in Piazza San Pietro per il classico Angelus della domenica. «Il libretto è stato intitolato così, “Il Vangelo della Misericordia di San Luca” visto che l’evangelista riporta le parole di Gesù “siate ,misericordiosi, come è misericordioso il Padre vostro”». Bergoglio che tre anni fa salì al soglio di Pietro dopo la rinuncia di Papa Benedetto XVI a suo modo storica: «Vorrei rinnovare il gesto di donarvi un Vangelo tascabile da leggere per tutte le domeniche di questo anno liturgico, così che la misericordia del Padre abiterà nel vostro cuore e potrete portarla a quanti incontriate», l’annuncio aperto di Papa Francesco a tutta la piazza della cristianità. "Alla fine del Vangelo, nella pagina 123, ci sono - ricorda Francesco - le sette opere di misericordia corporale e le sette opere di misericordia spirituali. Ma sarebbe bello che le impariate a memoria così è più facile farle. E voi volontari, nonni e nonne che distribuirete il Vangelo pensate pure alla gente che in piazza Pia XII non sono potute entrare. Che anche loro lo ricevano!". 

Questa mattina in Piazza San Pietro, Papa Francesco ha festeggiato il terzo anniversario per la salita al Soglio Pontificio: durante l’Angelus, ha raccontato il passo del Vangelo di oggi sull’adultera e sulla conversione che chiede e regala allo stesso tempo Gesù Cristo. Il Papa davanti a migliaia di fedeli ha spiegato che la donna rappresenta tutti noi peccatori dinnanzi a Dio, traditori della Sua fiducia risposta in noi. Solo Gesù e la Fede che riponiamo in lui può salvarci dal peccato, convertirci attraverso una presa di coscienza più profonda e permetterci di tornare nel gregge con l'animo pulito. Dio vuole, - spiega il Santo Padre, - vederci convertiti proprio come quella donna; vuole vederci sconfiggere il nostro peccato e non ci identifica mai con il male che commettiamo, dandoci una via per abbandonare la tentazione. Egli non ci vuole quindi morti, né lapidati, bensì giusti. Dio, stando alle parole del Papa, vuole liberarci dalla schiavitù peccaminosa e vuole farci capire cosa sia importante per noi. Il Papa poi prosegue spiegando che la nostra conversione dal male al bene è possibile solo attraverso la sua Grazia e conclude sperando che la Santa Vergine possa aiutarci nel nostro cammino affinché ci affidiamo totalmente alla misericordia del Padre, per rinascere nell'animo, nello spirito e nel corpo.

Oggi ricorre il terzo anniversario di Papa Francesco, con l’elezione al soglio pontificio che avvenne quel 13 marzo 2013: tre anni di papato che hanno fatto enormemente parlare in tutto il mondo, alcuni riferiscono di una vera “rivoluzione” di questo Pontefice che viene da lontano, dalle periferie come ha subito tenuto a precisare Jorge Mario Bergoglio dal balcone di San Pietro tre anni fa. Dopo la clamorosa rinuncia al soglio petrino di Benedetto XVI, tuttora Papa Emerito, il primo nella storia, fu Bergoglio a far uscire la fumata bianca dal Conclave scegliendo poi un’altra prima volta nella storia della Chiesa Cattolica, ovvero il nome di Francesco. Umile e furbo al tempo stesso, attento ai poveri e con due parole nonché temi carichi di significato in testa: perdono e misericordia, il messaggio di Cristo per Francesco passa da qui. Un’attenzione al proseguimento dell’opera dell’umilissimo “servo della vigna del Signore”, ovvero il suo predecessore Ratzinger, e un nuovo modo di evangelizzare con parole schiette, a volte quasi “troppo” semplici, per arrivare al cuore di tanti in giro per il mondo. Firma due encicliche fondamentali, “Lumen Fidei” (assieme a Benedetto XVI) e “Laudato Si”, numerosi viaggi in Africa, America, Sud America e Asia e lancia soprattutto due eventi di importanza capitale: due Sinodi sulla famiglia e il Giubileo della Misericordia per questo 2016, un’evento straordinario che celebra un anno santo particolare tutto dedicato al tema del perdono e della conversione. Molto amato ma anche molto avversato, non è certo un papa che lascia indifferenti, da dovunque lo si guardi, e da questo punto di vista rispetta assolutamente la tradizione con i suoi predecessori nel Novecento. Oggi all’Angelus consueto in piazza San Pietro a Roma, moltissimi fedeli per festeggiare il terzo anno di elezione al Soglio Pontificio di Papa Francesco, e per l’occasione saranno presenti un migliaio di anziani che consegneranno una copia del Vangelo ai presenti, in modo particolare ai più giovani e ai ragazzi. Il messaggio di Cristo al mondo nel giorno dell’anniversario dell’elezione del Suo testimone in Terra.

© Riproduzione Riservata.