BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

SANT'ABBONDIO/ Santo del giorno, il 15 aprile si celebra il patrono di Como

Santo del giorno, il 15 aprile la chiesa cattolica celebra la memoria di Sant'Abbondio. Nasce intorno al IV secolo e muore arso al rogo tra il 488 e il 499. La sua storia.

(InfoPhoto)(InfoPhoto)

In principio, Don Abbondio era il nome riconosciuto al curato dei Promessi Sposi di Alessandro Manzoni. Egli si era ispirato ad un nome che era molto conosciuto e venerato nella città di Como, ossia la città dove fù ambientato il romanzo. Infatti, Sant'Abbondio era il vescovo della città di Como, dove ancora oggi sono serbati le sue reliquie e ne rappresenta il patrono. La tradizione racconta che egli fosse greco, in particolare originario di Salonicco, ma a tal riguardo vi sono ancora dei dubbi, data l'origine latina del nome. Purtroppo sconosciuti sono il luogo e la data di nascita, una data importante nella sua vita è rappresentata dal 17 novembre dell'anno 440, in questo giorno Abbondio ricevette la consacrazione episcopale dal vescovo Amanzio. Egli però non si dedica direttamente alla diocesi in quanto in quel periodo Leone I Magno lo manda a Costantinopoli dall'imperato dell'epoca, ossia Teodosio II come legato pontificio. E fu proprio li che Abbondio dovette ripristinare l'unione nella fede dopo un conflitto abbastanza lungo a livello dottrinale. Nel 450, una volta morto l'imperatore Teodiosio II. Abbondio, presso la città di Costantinopoli trova Marciano il suo successore e a costui insieme ai fedeli, al clero, ai vescovi e ai monaci ripropone la dottrina cattolica. Riesce cosi a portare a termine la sua missione riuscendo a far accettare tale documento da tutti i vescovi presenti in Oriente. Fu cosi accolto festosamente nel 451 a Roma Abbondio. In seguito esegui una missione simile nell'Italia Settentrionale e fu poi denominato vescovo di Como.

Fu un vero e proprio missionario annunciando la Parola di Dio in zone montuose e, città come Lugano e posti non ancora raggiunti dal Cristianesimo. Divenne cosi un vero e proprio predicatore del Vangelo. Muore il giorno in cui ricadeva la Santa Pasqua, proprio dopo aver reso nota la Parola di Dio. Anche se in realtà, non si conosce con esattezza l'anno in cui avvenne la sua morte, alcuni la fanno ricadere negli anni 488-499. Sant' Abbondio viene festeggiato tutti gli anni, il giorno che si commemora questo santo è il 15 Aprile. Anche se Martyrologium Romanum lo commemora il 2 Aprile, mentre a Como si festeggia il 31 di Agosto. Nel periodo estivo, nel complesso di SS. Cosma e Damiano e di S. Abbondio viene allestito un mercato ricco di prodotti tipici e locali per contribuire alla Piccola casa Federico Ozanam della stessa città per aiutare la ristorazione. Il tutto è accompagnato da tanta buona musica e balli e inoltre per la cultura sarà allestita una mostra. Inoltre vi saranno delle visite guidate proprio alla basilica dedicata a Sant'Abbondio. Infine il giorno di chiusura sarà dedicata ad una mostra di animali presso un apposito parcheggio. Ma il 15 Aprile non si ricorda soltanto Sant'Abbondio, bensi si ricorda anche il Martire di Auxerre Sant'annibale, cosi come il martire San Crescente di Mira e San Marone. Da non dimenticare il sacerdote Beato Cesare de Bus e il Vescovo San Parteno di Avranches. Infine ricordiamo anche i martiri Santi Pausillippo e Teodoro e ancor l'abate di Landelles ossia Sant'Ortario.

© Riproduzione Riservata.