BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LOU REED E METALLICA/ "Lulu", alla fine dell'incubo

Pubblicazione:

"Loutallica": Lou Reed e Metallica  "Loutallica": Lou Reed e Metallica

È il 1975 quando i negozi di dischi si apprestano a ricevere uno dei dischi più assurdi e misteriosi del tempo (quel tempo; col tempo, ci saremmo abituati a ben altre assurdità). Si intitola "Metal Machine Music", è un doppio album e ne è l'autore una delle figure più controverse della storia del rock, ma certamente una delle più geniali: Lou Reed.

L'ex Velvet Underground che ha lanciato da qualche anno una brillante carriera solista con dischi di spessore lirico e musicale straordinario, come  "Transformer" e "Berlin" è personaggio che vive nella penombra dei bassifondi newyorchesi, tra droga e travestiti. È il maledetto del rock per eccellenza, ma anche uno dei più brillanti cantori del lato oscuro dell'animo umano, della sua miseria  e della sua perdizione senza redenzione.

Da qualche tempo la sua casa discografica insiste perché pubblichi musica abbastanza commerciale per sfondare in classifica. Lui risponde con un doppio vinile di laceranti feedback, di rumorismo sonico, di musica strafottente e cacofonica senza parole. Un disastro commerciale totale che però risulterà negli anni influente per un sacco di band di rock alternativo e che getta i semi per una collaborazione che si compirà più di trent'anni dopo.

Sono i primissimi anni Ottanta, invece, quando a San Francisco nasce una band che fa del nuovo verbo metal, l'esposizione della musica rock ai suoi livelli più distorti e rumoristi, il proprio verbo musicale, ma anche il nome. Un nome che qualcuno dei membri è andato forse a scoprire in quel disco di Lou Reed di qualche anno prima. Si chiamano Metallica e diventeranno in breve tempo uno dei gruppi più amati al mondo, pionieri del thrash, della musica più aggressiva che si possa immaginare.

Inevitabile che Lou Reed e i Metallica finiscano per incrociare le proprie strade. Accade una prima volta nell'ottobre del 2009, quando Reed e i Metallica si esibiscono insieme, un'accoppiata che appare a tutti i presenti clamorosa, sul palco del Madison Square Garden di New York in occasione del 25esimo anniversario della Rock'n'Roll Hall of Fame. Due anni dopo quell'apparizione estemporanea diventa una collaborazione su disco. I Metallica, gruppo accompagnatore del poeta maledetto per un doppio cd (sarebbe a dire un quadruplo vinile…) uscito proprio il giorno di Halloween. 



  PAG. SUCC. >