L’ambiente non è la giungla

- Giorgio Vittadini

L’autore anticipa i contenuti del suo intervento del 27 novembre al II Forum regionale per lo sviluppo sostenibile, promosso da Fondazione Lombardia per l’Ambiente

allarme bomba regione lombardia
La sede della Regione Lombardia (LaPresse)

Giorgio Vittadini, presidente della Fondazione per la Sussidiarietà, è tra i relatori che concluderanno, sabato 27 novembre, il II Forum regionale per lo sviluppo sostenibile, promosso da Fondazione Lombardia per l’Ambiente. Nel video che presentiamo, il prof. Vittadini anticipa i contenuti del suo intervento.

Se si vuole che la sostenibilità non sia l’ennesima ideologia, non sia contro l’uomo, ma si attui a beneficio dell’uomo stesso, come ha auspicato papa Francesco nella Laudato si’, occorre che l’uomo – la persona – sia la sua prima risorsa. “Non si possono contrapporre tutela dell’ambiente e sviluppo economico. Deve cambiare il paradigma di sviluppo turbocapitalista, improntato al neoliberismo – spiega Vittadini –. La legge della giungla è il contrario della sostenibilità: distrugge l’ambiente e distrugge l’uomo”.

Ma l’uomo non è individuo, soggetto senza rapporti. È la relazione a definirlo, a tessere la trama della sua identità e della sua esistenza. Per questo, prosegue Vittadini, “non può esserci sostenibilità senza una cultura sussidiaria e senza un io relazionale che vuole il bene dell’altro. “Sostenibilità è un altro modo di dire ‘bene comune’, cioè bene della persona. E non può esserci il mio bene senza il bene degli altri, senza il contributo di tutti”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA