15enne stuprata in bagno da tre ragazzi, video in chat/ Violenza sessuale a Grosseto

- Alessandro Nidi

Orrore in Toscana durante una festa privata a casa della ragazza, abusata nel bagno dell’abitazione da due minorenni, con un terzo giovane che faceva da palo

violentò figlie vicini
Immagine di repertorio (Pixabay)

L’ennesimo episodio di violenza sessuale in Italia si è purtroppo consumato nella serata di sabato 27 giugno 2020, in occasione di una festa privata organizzata presso l’abitazione di una 15enne di Grosseto. Proprio quest’ultima è la vittima della follia di gruppo commessa da tre giovani, tutti minorenni, che a un certo punto del party hanno deciso di abusare della ragazza e di “farla loro”, incuranti del suo volere. Uno stupro barbaro, commesso nel bagno dell’appartamento dell’adolescente, la quale, secondo la versione dei fatti fornita alla polizia, è stata raggiunta dai suoi “predatori” e stuprata da due di essi, con un terzo soggetto che faceva da palo sulla porta, così da essere certo che nessuno potesse sorprenderli. Stando alle informazioni in nostro possesso, la quindicenne avrebbe riferito alle forze dell’ordine di essere stata penetrata con degli oggetti e che l’intera violenza sarebbe stata ripresa mediante la videocamera di uno smartphone, tanto che il filmato starebbe circolando tuttora via chat.

GROSSETO, 15ENNE STUPRATA: LA DENUNCIA DEL PADRE

Fortunatamente per la 15enne, quella sera un amico si sarebbe accorto della sua assenza dalla festa e sarebbe intervenuto per salvarla, sottraendola all’istinto animalesco del branco. Un’amica della giovane, invece, l’ha convinta a raccontare l’accaduto in primo luogo ai suoi genitori e a rivolgersi ai sanitari dell’ospedale “Misericordia” di Grosseto, i quali hanno confermato, dopo gli accertamenti del caso, l’avvenuto stupro. Dal nosocomio è quindi scattata la segnalazione alla polizia che, a sua volta, ha evidenziato l’episodio alla Procura dei minori di Firenze. È stato il padre della ragazza a concludere l’iter, presentando formale denuncia. Come riportato dal quotidiano “Il Tirreno”, sul fatto sta indagando la squadra mobile, in queste ore impegnata nella precisa ricostruzione della vicenda, che passerà anche attraverso l’interrogatorio degli amici dell’adolescente presenti a quella festa. Per gli autori della violenza sessuale aggravata si profilano guai giudiziari serissimi all’orizzonte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA