Afghanistan, talebani impongono il burqa alle donne/ Dovranno indossarlo in pubblico

- Josephine Carinci

In Afghanistan i talebani hanno imposto il burqa alle donne: dovranno nuovamente indossarlo anche in pubblico. La decisione che limita la libertà

Il Baden-Württemberg vieta burqa e niqab a scuola Donna con burqa (Web, 2020)

Nuove imposizioni alle donne da parte dei talebani. Il leader supremo ha ordinato con un decreto che le donne indossino il burqa in pubblico. Si torna indietro di oltre 20 anni, quando le donne non potevano uscire con il volto scoperto e senza l’abito tradizionale musulmano che copre interamente volto e corpo. Dopo aver preso il potere lo scorso agosto, ci sono state varie imposizioni nei confronti delle donne. Una di queste è appunto l’ordinanza in questione, una delle più severe da quando gruppo estremista ha riconquistato il potere a Kabul.

Come si legge nel decreto emesso da Hibatullah Akhundzada, che è stato reso pubblico dalle autorità talebane durante un evento a Kabul, le donne “Dovrebbero indossare un chadori poiché è tradizionale e rispettoso”. Il chadori è appunto il burqa che copre dalla testa ai piedi. Il commissario all’economia UE Paolo Gentiloni si è detto preoccupato sui propri profili social:“Obbligo di burqa imposto dai talebani. Il peso della nostra sconfitta”, si legge.

Talebani impongono burqa alle donne: la presa di posizione da parte degli Stati Uniti

Dopo la presa del potere nell’agosto 2021, i talebani hanno adottato una serie di misure restrittive nei confronti delle donne. Dopo aver vietato l’istruzione femminile, ora costringono nuovamente le donne ad indossare il burqa. Eppure, dopo la conquista di Kabul, avevano fatto capire che le donne avrebbero potuto indossare solo l’hijab. Ora arriva la decisione che inverte la rotta: “Le donne che non sono né troppo giovani né troppo anziane- dovrebbero velarsi il viso di fronte a un uomo che non è un membro della loro famiglia”, per evitare provocazioni. Inoltre, i talebani “consigliano” alle donne di uscire il meno possibile. È “meglio che rimangano a casa”, si legge nel decreto.

Gli Usa sono “estremamente preoccupati” dalla cancellazione dei diritti delle donne in Afghanistan. “Siamo estremamente preoccupati dal fatto che si stiano erodendo i diritti e i progressi conquistati e goduti dalle donne e delle ragazze e afghane negli ultimi 20 anni”, ha detto un portavoce del dipartimento di stato. Gli Stati Uniti “restano profondamente inquietati dai recenti passi dei talebani verso donne, comprese le restrizioni sull’educazione e sui viaggi”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Cronaca

Ultime notizie