Alba Parietti/ “Ho fatto pensieri strani su padre Georg e gli ho chiesto di…”

- Elisa Porcelluzzi

Alba Parietti ha scritto un manuale per riconoscere i narcisisti e racconta di un incontro in treno con padre Georg Gaesnwein.

alba parietti domenica in 640x300
Alba Parietti, Domenica In

Alba Parietti ha da poco pubblicato il libro “La cacciatrice di Narcisi. Mai dare soddisfazione agli stronzi”, una sorta di manuale in cui, attraverso le proprie esperienze, spiega come riconoscere e neutralizzare questa categoria di maschi. “Le donne conoscono poco questa tipologia di uomini, il narcisismo è una vera e propria patologia… nella migliore delle ipotesi ti mortifica, nella peggiore ti annienta”, ha detto Alba in un’intervista a Oggi. La Parietti ha ormai imparato a riconoscere l’uomo che in realtà è un “narciso: “Ti dà tutto subito, ma in modo esagerato. Alimenta le tue illusioni, si presenta come un principe azzurro e l’uomo ideale”. Per quanto riguarda la sua vita sentimentale, Alba ha detto a Oggi: “Ho avuto tante passioni ma pochi amori”. L’ultimo uomo che per lei è stato importante è stato Giuseppe Lanza di Scalea, terminata la relazione è diventato il suo migliore amico. Ricordiamo che l’ex fidanzato della Parietti è morto lo scorso ottobre a 74 anni.

Alba Parietti: “Quella volta in treno con padre Georg…”

Nel suo libro “La cacciatrice di NarcisiAlba Parietti parla anche di Don Gallo e padre Georg Gaesnwein. Del primo ha detto: “È stato uno dei miei migliori amici, il mio padre spirituale”. Di padre Georg, invece, ha raccontato su Oggi un episodio avvenuto qualche anno fa: “L’ho incontrato in treno. È molto affascinate, non riuscivo a staccargli gli occhi di dosso e guadarlo mi evocava pensieri strani. Perciò mi sono avvicinata e gli ho detto: “Scusi padre, deve assolvermi dai peccati che sto commettendo”. Lui mi ha guardato, ha fatto un bellissimo sorriso e mia chiesto: “È pentita?”. “Per niente, ho detto. “Allora non posso assolverla”, mi ha risposto”. Alba Parietti si definisce una mamma orgogliosa ed è convinta di aver insegnato a suo figlio Francesco Oppini a non essere un narcisista. L’unico narciso che la Parietti accetta nella sua vita è Venghi, il cane breton che ha adottato 10 anni fa dopo la more della madre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA