Alessio Terranova, chef Sanremo morto dopo gara d’auto?/ Probabile corsa contro Audi

- Davide Giancristofaro Alberti

Secondo la Procura di Patti non è da escludere che Alessio Terranova, chef di Sanremo, possa essere morto a seguito di una gara d’auto illegale

Alessio terranova
Alessio Terrranova

Alessio Terranova, chef che aveva cucinato in quel di Casa Sanremo durante il recente Festival 2022, potrebbe essere morto a causa di una gara di auto illegale. Come riferisce l’edizione online del Corriere della Sera, i pm stanno indagando sul decesso del 37enne chef avvenuto lo scorso 12 febbraio, pochi giorni dopo la kermesse musicale più importante d’Italia. L’incidente era capitato in quel di Messina, e inizialmente la procura di Patti aveva parlato di “incidente autonomo”, quindi il conducente del mezzo avrebbe fatto tutto da se.

Con il passare dei giorni, e degli indizi, il corso dell’inchiesta si è però spostato su un’altra pista, confermata anche da alcuni filmati delle telecamere cittadine, e che hanno mostrato cosa sia successo prima dello schianto fatale. E quella notte vi era in forse corso una gara d’auto fra la stessa Bmw e un’Audi A3, al momento sotto sequestro con il conducente indagato.

ALESSIO TERRANOVA, ECCO QUANTO RIPORTATO DAL DECRETO DI SEQUESTRO

«Dalle immagini acquisite – riporta La Gazzetta del Sud citando il decreto di sequestro – si vedevano l’auto del Terranova e quella condotta dal R. F. ingaggiare una competizione fatta di continui sorpassi a velocità vertiginosa in tratti di strada urbana con limiti di velocità molto bassa», ha scritto la Gazzetta del Sud, citando il decreto di sequestro dell’auto».

E ancora: «Poiché dalla competizione derivava la morte del Terranova è necessario capire, effettuando opportuni rilievi tecnici sul mezzo verificando la presenza di urti ovvero tracce di sangue anche solo del conducente, al fine di verificare la sciagurata condotta posta in essere e comprendere compiutamente la dinamica del sinistro». Il procuratore di Patti, Angelo Cavallo, ha ipotizzato i possibili reali, fra cui l’omissione di soccorso e un reato del codice della strada riferito proprio alle gare d’auto. Sull’auto dove è stato trovato senza vita Alessio Terranova, una Bmw di colore bianco, vi era anche il 33enne Giacomo Bertino, al momento ricoverato al Policlinico di Messina.







© RIPRODUZIONE RISERVATA