Alle poste con pensionato, ma era defunto/ Reggevano corpo in piedi, scoperta truffa

- Luca Bucceri

Alle poste con pensionato, ma era defunto. Tanti interrogativi sulla morte del 66enne, secondo uno dei “truffatori” era vivo quando uscito da casa

pagamento_pensioni_poste_bancomat_soldi_denaro_monete_lapresse_2018
Lapresse

Avrebbe voluto ritirare la pensione di un conoscente malato, portandolo addirittura con sé alle poste, peccato che il diretto interessato era morto. Ad accorgersene è stata un’impiegata delle poste di Carlow, in Irlanda, dove due persone hanno provato a mettere in scena una truffa finita però male. I due, una volta scoperti dall’addetta, se la sono data a gambe levate lasciando il corpo del pensionato, un 66enne, alle poste davanti gli occhi attoniti dell’impiegata e degli altri cittadini che si trovavano lì per espletare alcune attività.

Secondo quanto raccontato dai media irlandesi l’uomo si era presentato alle poste in un primo momento senza accompagnatore. L’impiegato al banco gli aveva fatto notare però che per ritirare la pensione del conoscente ci sarebbe dovuto essere con lui anche l’intestatario della pensione. Detto fatto: dopo pochi minuti è rientrato sorreggendo per le braccia l’anziano, peccato che poco dopo la situazione è precipitata. L’impiegata al banco si è subito resa conto che qualcosa non andava come doveva e una volta capito che l‘uomo era defunto ha fatto partire la segnalazione.

ALLE POSTE CON DEFUNTO, COSA SI SA

La vicenda sembra tratta da un film come “Weekend con il morto”, ma invece è tutto vero. La polizia sta indagando sull’accaduto, soprattutto per capire se l’anziano fosse deceduto tempo prima del tentativo di truffa. Secondo quanto emerso Peadar Dyole, questo il nome dell’uomo morto, abitava in Pollerton Road, accanto alla posta. Secondo l’autopsia, il decesso risale a poco prima che venisse dato l’allarme, ma non è possibile stabilirne il momento con certezza. Il 66enne potrebbe quindi essere morto in casa, nel tragitto verso le poste o poco prima di entrare alle poste.

Stando a quanto riferito dall’Irish Times, la testata che per prima ha dato la notizia curiosa su quanto accaduto a Carlow, uno dei due che sorreggeva l’anziano alle poste si è presentato volontariamente presso una stazione di polizia per confessare che l’uomo fosse vivo quando sono usciti da casa. E che avrebbe anche bevuto un bicchiere d’acqua. Una storia quasi irreale con tanti interrogativi ai quali dare una risposta.





© RIPRODUZIONE RISERVATA