Annunciazione del Signore/ 8 aprile 2024, si ricorda la notizia della nascita di Gesù data a Maria

- Simona Urso

L'Annunciazione del Signore, in questo 2024 viene celebrata l'8 aprile, perché la solita data, 25 marzo, coincideva con la Settimana Santa. Scopriamo cosa viene narrato nei Vangeli.

annunciazione 640x300 Annunciazione di Beato Angelico (Foto Web)

In questo 2024, nel giorno dell’8 aprile ricade la ricorrenza dell’Annunciazione del Signore conosciuta anche con il nome di Annunciazione della Beata Vergine Maria. La festa solitamente viene celebrata il 25 marzo, tuttavia quest’anno coincideva con la settimana Santa ed ecco perché si è deciso di spostarla in questa data. Si tratta dell’evento in cui l’Arcangelo Gabriele fa visita a Maria per annunciare il concepimento verginale e conseguentemente anche la nascita di Gesù Cristo.

L’Annunciazione del Signore nei Vangeli

L’Annunciazione del Signore viene riportata nel Vangelo secondo Luca e ha riguardato anche San Giuseppe. Tuttavia, per quanto riguarda quest’ultimo, le informazioni arrivano dal Vangelo secondo Matteo. Tradizione vuole che l’annunciazione venga fatta dall’Arcangelo Gabriele. In particolare per quanto riguarda i cosiddetti Vangeli canonici, la vicenda prevede che un angelo appaia in sogno a San Giuseppe e lo metta a conoscenza di quanto sta avvenendo alla sua amata consorte che resterà incinta dello Spirito Santo.

L’angelo esorterà l’uomo nel tenere con sé la moglie e a non ripudiarla, in quanto non si tratta di un tradimento. Nel Vangelo secondo Luca invece l’angelo entra all’interno della casa di Maria e la metterà a conoscenza del fatto che ben presto concepirà il Figlio di Dio. Tutto questo avviene a casa di Maria nella città di Nazareth. A prescindere dalle tante versioni è unanime il riconoscere che l’annuncio dell’Angelo a Maria venne accolto in maniera docile dalla donna. Questo dogma è un tratto caratteristico del Cristianesimo in quanto, rispetto alle altre religioni, prevede questo mistero dell’incarnazione che non si ritrova in nessun altro credo.

I Santi del giorno

Il calendario Cattolico Romano nel giorno dell’8 aprile di ogni anno ricorda i festeggiamenti di diversi Santi e Beati che si sono messi in luce per la loro rettitudine. In particolare ci sono Sant’Agabo, San Flegone, San Dionigi, San Timoteo, San Macario, Sant’Amanzio, il Beato Clemente da Osimo, il Beato Giuliano di Sant’Agostino, Santa Giulia Billiart, il Beato Domenico del Santissimo Sacramento e il Beato Augusto Czartoryski.

Nazareth, la città di Gesù

Nazareth è il luogo secondo tradizione in cui avviene l’annunciazione del Signore. Attualmente è una città che fa parte di Israele e si trova nella parte più settentrionale. Ha un grande fascino per via del fatto che Gesù faceva parte di questa comunità e qui ha trascorso gran parte della sua vita terrena com’è stato riportato dai Vangeli e dagli scritti del Nuovo Testamento. Oggi conta circa 80.000 abitanti e si estende a un’altitudine di 290 m sul livello del mare.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Santo del giorno

Ultime notizie