App Immuni flop: solo 4 milioni di download/ Governo vs Regioni: “No ad app singole”

- Silvana Palazzo

App Immuni è un flop: solo 4 milioni di download. Governo contro Regioni che hanno lanciato app singole per il contact tracing: “Bisogna puntare su quella nazionale”

app immuni applicazione coronavirus lapresse
App Immuni (Foto: LaPresse)

L’App Immuni è un flop. Dopo aver a lungo aspettato l’applicazione, arrivata in ritardo e tra mille peripezie, in pochi la usano. Sono solo 4 milioni gli italiani che hanno deciso di scaricarla. Il meccanismo di monitoraggio del contagio evidentemente non ha fatto breccia nei cittadini e questo non fa di certo piacere al governo, tenendo conto dei focolai che stanno spuntando. Per questo l’esecutivo sarebbe pronto a lanciare un appello agli italiani per convincerli a usare l’app Immuni, a discapito delle singole applicazioni lanciate dalle Regioni e giudicate poco utili per gli spostamenti lavorativi e di vacanza. «L’app tecnologicamente e tecnicamente sta funzionando», ha dichiarato il ministro dell’Innovazione Paola Pisano fornendo i numeri aggiornati sul download. Inoltre, ha spiegato che l’app Immuni «si sta integrando bene con il sistema sanitario», che non è più sotto pressione come prima. Eppure ora che è entrata a pieno regime e che potrebbe rivelarsi particolarmente utile, in pochi la utilizzano.

APP IMMUNI FLOP E IL GOVERNO SI SCONTRA CON REGIONI

Il fatto poi che le singole Regioni abbiano lanciato proprie app per il contact tracing non aiuta di certo la diffusione di app Immuni tra gli italiani. «Dialoghiamo settimanalmente con tutte le Regioni», ha dichiarato Paola Pisano. A tal proposito, la ministra dell’Innovazione ha evidenziato la necessità in questa Fase 3 di puntare su un’unica app, «altrimenti non si ha il controllo dei dati e non si riescono a individuare focolai di ammalati». Il ministro per i rapporti col Parlamento Federico D’Incà, invece, insieme al viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri, invita tutti a scaricare app Immuni, «che serve a proteggerci a livello nazionale. Non bisogna fare delle app per le singole Regioni, occorre avere una protezione a livello nazionale». Sistemi simili di tracciamento sono stati lanciati da diverse Regioni, come Sicilia (dove è stata messa a disposizione SiciliaSiCura) e Sardegna (che invece ha lanciato SardegnaSicura), mentre Lombardia ne aveva già uno, AllertaLom.

© RIPRODUZIONE RISERVATA