Batteri, le parti del corpo da non toccare/ Le zone a rischio trasmissione virus

Batteri, dal volto alle orecchie fino agli occhi: le zone del corpo umano da non toccare per evitare la trasmissione di virus.

batteri
Immagine di repertorio (pixabay)

Batteri e virus i principali nemici della salute, quali sono gli accorgimenti da adottare per evitare la trasmissione di malattie? Il Corriere della Sera fa il punto sulle cattive abitudini che rischiano di risultare dannose per il benessere, tanto da rischiare la trasmissione di agenti patogeni. Sono diverse le zone del corpo che non andrebbero mai toccate, a partire dal volto: le mani infatti contengono olii che possono ostruire i pori e peggiorare l’acne, dunque i germi presenti sulle mani possono aumentare il problema: il consiglio principale è quello di mantenere il viso pulito e privo di brufoli. Un’altra zona del corpo da lasciare intatta è quella degli occhi: è molto elevato il rischio di introdurre germi in grado di causare irritazioni e graffi alle cornee. Attenzione allo strofinamento degli occhi: con il passare del tempo rischia di peggiorare rughe e occhiaie.

BATTERI, LE ZONE DEL CORPO DA NON TOCCARE

Batteri e virus rischiano di causare gravi danni anche in altre zone del corpo, come dicevamo: pensiamo alle orecchie, il pericolo è quello di danneggiare il condotto uditivo. Ma non solo: i famosi bastoncini con cotone non andrebbero utilizzati, fanno più danni che altro. Un altro consiglio è quello di tenere le mani lontane dal naso: la parte interna contiene batteri sani che ci proteggono da agenti patogeni, che potrebbero essere resi vani dai virus introdotti da dita sporche, tanto da causare infezioni. Ovviamente, una delle parti del corpo che non andrebbe mai toccata è la bocca: il Corriere della Sera sottolinea che, oltre ai batteri già “ospitati”, introdurre germi extra rischia di disturbare l’equilibrio della bocca, aumentando il rischio di malattie. Chiudono il “tour” delle parti del corpo da non toccare il sedere, l’ombelico e le unghie: quest’ultima zona è spesso “tormentata” dai più, ma a volte lavarsi le mani risulta insufficiente per eliminare i batteri…



© RIPRODUZIONE RISERVATA