Bimbo morto dopo dimissioni da ospedale/ “Basta acqua e zucchero”: era diabetico

- Carmine Massimo Balsamo

Dramma a Vicenza: bimbo morto dopo dimissioni dall’ospedale, aveva 3 anni. Indagato il medico: prescritto acqua e zucchero, ma aveva il diabete.

napoli
Immagine di repertorio (Foto: Pixabay)

Tragedia a Valli del Pasubio, provincia di Vicenza: bimbo di 3 anni morto dopo dimissioni dall’ospedale, indagato il medico. Un dramma che ha sconvolto la comunità vicentina, con il piccolo che ha avvertito dei forti dolori alla pancia ed è stato accompagnato per due volte al nosocomio: come ricostruito da Tg Com 24, nella prima occasione è stato dimesso. «Nessun esame, gli hanno prescritto solo acqua e zucchero», la denuncia del padre e della madre del bimbo, che in realtà era diabetico: i medici se ne sono accorti solo al secondo ricovero, quando ormai era troppo tardi. Giulio «stava bene» lunedì mattina, spiega la madre al Corriere della Sera, quando verso ora di pranzo ha accusato dei fastidi lancinanti alla pancia. Giunti all’ospedale di Santorso, il medico ha affermato che il bimbo era semplicemente disidratato: nessun esame del sangue ma solo acqua e zucchero, con la tachipirina per combattere la febbre.

BIMBO MORTO DOPO DIMISSIONI DA OSPEDALE: ERA DIABETICO

Un episodio che ricorda quanto accaduto recentemente a Carpi e sul quale sono in corso gli accertamenti. Dopo la prima corsa in ospedale, la famiglia è stata rimandata a casa ma il bimbo di tre anni non ha alcun tipo di miglioramento, anzi: i genitori decidono di riportarlo in ospedale per nuovi accertamenti e, dopo gli esami ematici, viene riscontrato il diabete. Per il piccolo Giulio però non c’è nulla da fare: muore poco dopo per il sangue troppo denso. Intervistato dal Corriere della Sera, il padre ha denunciato: «Avrebbero potuto fare qualche esame in più, magari così sarebbe emerso qualche valore fuori scala, qualche campanello d’allarme». Disposto il sequestro della cartella medica e iscritto nel registro degli indagati il medico del secondo ricovero: attesi aggiornamenti sul tragico caso di Vicenza…



© RIPRODUZIONE RISERVATA