Bimbo sulla scalinata durante udienza Papa Francesco/ Video, fuoriprogramma virale

- Carmine Massimo Balsamo

Papa Francesco, curioso fuoriprogramma per il pontefice nel corso dell’udienza di ieri: video, protagonista un piccolo fedele!

Papa Francesco
Il fuoriprogramma durante l'udienza di Papa Francesco

Dopo la grande preoccupazione per l’allarme bomba davanti alla sua abitazione, Papa Francesco ieri ha potuto sorridere. Mercoledì 23 gennaio è stato registrato un curioso fuoriprogramma nel corso della consueta udienza in programma al Vaticano: protagonista un bambino, che ha dato vita ad un vero e proprio show. Il piccolo fedele è salito sulla scalinata di fronte al Papa ed ha iniziato a fare dei saltelli sui gradini. Data la tenera età, il bimbo ha continuato a fare ciò che voleva di fronte a centinaia di persone, presenti al Vaticano per il saluto a pellegrini e fedeli nelle varie lingue. Come documentato dal video di Vatican City, il piccolo ha attirato l’attenzione di Bergoglio, che ha deciso di non chiamare le guardie ad intervenire: così il piccolo ha potuto continuare ad “agire indisturbato”…

VIDEO, FUORIPROGRAMMA PER PAPA FRANCESCO DURANTE UDIENZA DI IERI

Quella di ieri è stata un’udienza molto delicata per Papa Francesco, che si è soffermato sul tema migranti. Come spiega Vatican News, ricordando la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani, il Pontefice ha incentrato la sua catechesi sull’approdo di Paolo a Malta ed ha voluto mandare un messaggio a tutti i fedeli: «In tutto il mondo uomini e donne migranti affrontano viaggi rischiosi per sfuggire alla violenza, per sfuggire alla guerra, per sfuggire alla povertà. Come Paolo e i suoi compagni sperimentano l’indifferenza, l’ostilità del deserto, dei fiumi, dei mari… Tante volte non li lasciano sbarcare nei porti». Il Papa ha poi aggiunto: «Ma, purtroppo, a volte incontrano anche l’ostilità ben peggiore degli uomini. Sono sfruttati da trafficanti criminali. Oggi! Sono trattati come numeri e come una minaccia da alcuni governanti. Oggi! A volte l’inospitalità li rigetta come un’onda verso la povertà o i pericoli da cui sono fuggiti».



© RIPRODUZIONE RISERVATA