BLANCA, FICTION RAI/ Anticipazioni e diretta 29 novembre: chi sta spiando Blanca?

- Elisa Porcelluzzi

Blanca, anticipazioni seconda puntata 29 novembre: Blanca indaga sulla morte di Camillo, Liguori è sempre più sfuggente. Dal passato arriva Carmine Russo.

Blanca fiction Rai 1 640x300
Maria Chiara Giannetta è "Blanca" (Rai)

Blanca, diretta seconda puntata della fiction Rai: commento live

Blanca e Michele risolvono un altro caso. Andati direttamente da Bartolomeo, capiscono che il ragazzo sa qualcosa in più sull’omicidio di Camillo ma ha troppa paura per parlare: sono stati dei poliziotti corrotti, proprio quelli dell’antidroga che hanno collaborato al caso. Il ragazzo viene convinto a indossare un microfono e a incontrare nuovamente i suoi fornitori. In quel momento intervengono Michele e Blanca sventando un altro omicidio di un ragazzo. I poliziotti corrotti utilizzavano il palazzo dello zio per nascondere la droga e sono stati proprio loro a mettere nella sua abitazione il portafoglio di Camillo. Lo zio di Michele viene scagionato e Bacigalupo si convince delle qualità della Ferrando. Arianna esce dal coma e si riprende. Intanto, a casa di Blanca si aggira uno sconosciuto che piazza cimici e micro-telecamere. Un fatto collegato alla vicenda del padre di Sebastiano? E se fosse lo zio della procura? Un’altra ottima seconda puntata si conclude: migliore pure della prima e la fotografia si conferma di livello altissimo. L’appuntamento è per lunedì prossimo (agg. di F.D. Zaza).

Michele dà buca a Blanca

Viene arrestato lo spacciatore che secondo la questura ha venduto l’eroina ad Arianna e Bacigalupo sembra ormai prossimo alla chiusura del caso. Blanca intanto rompe gli indugi e invita a cena, a casa sua, Michele che accetta. All’ultimo momento però l’agente le dà buca e va da un’altra collega, quella dell’antidroga rincontrata durante il caso Camillo. Blanca ci rimane malissimo quando bussano alla porta, lei apre convinta che sia Michele ma si ritrova lo Zio Alberto, il quale la prova a rassenerare dicendole che Sebastiano, una volta uscito dal carcere, è morto per un incidente e non per suicidio. Durante la conferenza stampa di Bacigalupo Blanca riconosce la voce della segnalazione anonima il giorno dopo l’omicidio. Magistrati, poliziotti, giornalisti: uno di loro potrebbe essere il killer di Camillo (agg. di F.D. Zaza).

Overdose per Arianna

La seconda puntata del crime drama, Blanca, assume contorni horror. Lo zio di Michele in questura, racconta di essere alle prese con dei fantasmi e che la sera ha visto “un occhio rosso” nel buio. Blanca, dopo il sopralluogo sulla scena del crimine, capisce che in verità l’anziano si riferiva a una sigaretta: in effetti c’era odore di tabacco nel palazzo ma nessuno dei presenti fumava. Per cui secondo la protagonista c’era qualcun’altro sulla scena del crimine. Bacigalupo la deride. Emergono nel frattempo sinistri ricordi nella mente di Michele: il padre si è suicidato proprio in quel palazzo. Arianna, intanto, decide di lasciar perdere Bartolomeo e confessare la verità a Blanca. All’appuntamento, però, la ragazza viene ritrovata distesa al suolo, in coma per un overdose di eroina. Carmine Russo, il padre di Sebastiano, si rivolge ancora a Blanca cercando di convincerla a rivedere le indagini, dopo che le sue confessioni da bambina portarono all’arresto del figlio (agg. di F.D. Zaza).

Arrestato lo zio di Michele

Lo zio di Michele nega ogni coinvolgimento tirando in mezzo i fantasmi. Emergono nuovi dettagli intanto sui due ragazzi amici della vittima, Camillo Tesei. Quello che sembrava essere un suicidio per motivi sentimentali potrebbe essere qualcos’altro. Infatti Camillo voleva tirarsi fuori da un brutto giro di droga ed era pronto a collaborare con la polizia. I sospettati diventano dunque i loro due amici: Arianna e Batolomeo. Messi sotto torchio dagli inquirenti, i due giovani rivelano cos’è successo durante la notte incriminata. I tre ragazzi, drogati con il metadone erano fuggiti nel palazzo e dopo aver fatto baldoria hanno fatto uscire lo zio di Michele che è uscito arrabbiatissimo. Camillo scappando ha perso l’equilibrio ed è caduto mortalmente. Lo zio di Michele viene arrestato e interrogato. Intanto il padre di Sebastiano si rivolge ai media e in prima serata lancia pesanti accuse a Blanca. Neanche a dirlo, il commissario Bacigalupo è furioso: Blanca è fuori da ogni indagine (agg. di F.D. Zaza).

Blanca ha un incontro choc

Svelato il vero nome di Michele Liguori: Michelangelo Agilulfo dei Conti Liguori. Dopo una segnalazione telefonica, l’agente va insieme al collega Nello Carità a ispezionare un palazzo nobiliare appartenente proprio alla sua famiglia. E’ il palazzo in cui viene rinvenuto il cadavere del 16enne, Camillo. Rivelata nel frattempo l’identità dell’uomo che nell’inquadratura finale della prima puntata osservava i ritagli sulla morte della sorella di Blanca: è il padre dell’ex fidanzato della sorella, Sebastiano (colui che Blanca ha fatto condannare), il quale per il senso di colpa si è suicidato. L’incontro scuote la ragazza che rivive gli attimi in cui da 12enne è diventata cieca, proprio dopo l’incendio che ha causato la morte della sorella. Proseguono le indagini e Michele inizia a dubitare dello zio: nel suo appartamento all’interno del palazzo infatti ritrova il portafoglio della vittima, senza però dirlo ai colleghi (agg. di F.D. Zaza).

Nuovo caso per Blanca

E’ iniziata la seconda puntata della serie record, Blanca. Aspettando la già iconica colonna sonora ecco la gang dei monopattini elettrici sfrecciare per il centro di Genova. Una sbandata centra in pieno dei tavolini della movida e la loro corsa s’interrompe. O meglio prosegue però a piedi. I tre, due ragazzi e una ragazza, fuggono da dei loro coetanei visibilmente arrabbiati per aver interrotto la bevuta riuscendo a trovare rifugio in un palazzo abbandonato. Dopo aver ritrovato Blanca, rilassata a casa mentre chiacchiera via telefono con lo chef Nanni, si intravede solo la caduta mortale di uno dei tre giovani all’interno del palazzo. Un nuovo caso scuote Genova e Blanca sarà chiamata ancora una volta a far luce sulla storia (agg. di F.D. Zaza).

Michele alle prese con i suoi fantasmi

Sta per iniziare la seconda puntata della nuova serie-tv Lux Vide e Rai Fiction, Blanca. Ispirato dall’omonimo romanzo di Patrizia Rinaldi, Blanca è un crime drama che racconta la storia di una ragazza, il cui nome dà il titolo alla serie, che perde la vista all’età di 12 anni. Blanca è ormai adulta e da sempre coltiva il sogno di lavorare in polizia. Quando finalmente arriva in commissariato per uno stage, si scontra con la diffidenza di tutti, ma grazie alle abilità che ha sviluppato negli anni e all’aiuto della sua cagnolina Linneo, la ragazza si rivela una detective dotata di uno “sguardo” diverso ed efficace. Il primo ad accorgersi delle sue doti è l’agente Michele Liguori (Giuseppe Zeno). L’episodio odierno è intitolato “Fantasmi” è avrà al centro delle investigazioni proprio l’agente Liguori, alle prese con un passato controverso. Blanca ha sbancato l’Auditel e ha debuttato con 5.672.000 telespettatori e il 26% di share, ascolto più alto della stagione escluso il calcio. Numeri da capogiro per la serie rivelazione dell’autunno (agg. di F.D. Zaza).

La prima puntata è già da record

Questa sera, lunedì 29 novembre, va in onda il secondo appuntamento con la fiction “Blanca”, tratta dai romanzi della napoletana Patrizia Rinaldi. La prima puntata della serie tv con Maria Chiara Giannetta e Giuseppe Zeno ha riscosso un grande successo con 5.672.000 telespettatori pari al 26% di share. Maria Chiara Giannetta, che per interpretare Blanca si è fatta aiutare anche da Andrea Bocelli, ha imparato molto dal suo personaggio: “Ricordare di essere vivi a prescindere da tutto. È quello che ha insegnato anche a me Blanca, cioè i limiti esistono fino a un certo punto. Esistono perché sei una persona, perché sei un essere umano, non perché sei cieco. È più difficile, ma non vuol dire che non si possa fare tutto”, ha spiegato in un’intervista a Tv Serial. Ma scopriamo le anticipazioni del secondo episodio di “Blanca” dal titolo “Fantasmi”.

Blanca, trama episodio “Fantasmi”

Nel secondo episodio di “Blanca” intitolato “Fantasmi in un antico palazzo nobiliare ventre trovato il corpo del sedicenne Camillo. Il caso coinvolge in prima persona Liguori (Giuseppe Zeno): lo stabile appartiene alla sua famiglia e vi sono legati ricordi dolorosi per lui. Il poliziotto, infatti, è figlio di un nobile decaduto e di un’avvocatessa senza scrupoli. Il principale sospettato è lo zio di Liguori: Blanca cerca la verità, mentre prova a stare vicino a Lucia (Sara Ciocca), la figlia di Margherita morta nel primo episodio. La giovane Ferrando è divisa tra lo sfuggente e affascinante Liguori e Nanni (Pierpaolo Spollon), il suo amico chef. Intanto, dal passato, torna Carmine Russo, il padre di Sebastiano, il ragazzo che Blanca aveva indicato come l’assassino di sua sorella.

© RIPRODUZIONE RISERVATA