BOLLETTINO CORONAVIRUS CAMPANIA 31 OTTOBRE/ +3.669 casi e nuovo record, 14 morti

- Davide Giancristofaro Alberti

Bollettino coronavirus Campania, i dati di oggi 31 ottobre: +3.669 casi e nuovo record, 14 morti. Ci sono solo 97 posti disponibili nei reparti Covid

De Luca
Vincenzo De Luca, governatore della Regione Campania (LaPresse)

Nuovo record nella Regione Campania. Il bollettino fornito dall’Unità di crisi regionale, che vi riportiamo in fondo, parla di 3.669 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, a fronte di 20.860 tamponi. Il totale, dunque, sale a quota 55.740 su 958.834 test. Dei nuovi casi segnalati, 465 sono sintomatici, mentre 3.477 sono asintomatici. I guariti nelle ultime 24 ore sono 275, che portano il totale a 11.337. Sono 14 i deceduti, ma tra il 26 e il 30 ottobre, precisa la Regione Campania. Il totale delle vittime dall’inizio dell’epidemia sale dunque a quota 673. Per quanto riguarda i posti letto Covid, l’Unità di crisi regionale segnala che sono 168 i posti occupati in terapia intensiva su 227 disponibili, mentre su 1.500 posti letto in altri reparti Covid ne risultano occupati ad oggi 1.403. Di conseguenza, la pressione del Covid sul sistema sanitario della Regione Campania resta alta. (agg. di Silvana Palazzo)

CORONAVIRUS CAMPANIA, DE LUCA: OGGI NUOVO BOLLETTINO

E’ atteso con ansia il nuovo bollettino coronavirus Campania di oggi, sabato 31 ottobre, l’ultimo di questo mese. Dopo il nuovo record di casi di ieri, oggi scopriremo se la curva epidemiologica, come prevedibile, si sia alzata nuovamente. Il bollettino coronavirus Campania delle scorse ore segnalava nel dettaglio 3.186 nuovi contagi, record assoluto da inizio emergenza, lo scorso 21 febbraio, a fronte di un altro record, quello dei tamponi, ieri 18.650. Nella giornata di venerdì i casi erano stati 3.103 su 17.735, ed è probabile che oggi venga consumato un altro triste record. Numeri preoccupanti che hanno indotto il governatore De Luca a mantenere ancora le scuole chiuse, compresi gli asili e le elementari, nonostante appelli da più aperti: le lezioni proseguiranno con la Dad, la didattica a distanza, almeno fino al prossimo 13 novembre, quando scadrà l’ordinanza. De Luca ha parlato anche di “fortissimi ritardi delle decisioni del Governo fatte con la logica del mezzo mezzo che scontenta tutti e non risolve problemi”, sottolineando come vi sia “una sottovalutazione grave della pesantezza dell’epidemia oggi e quindi tempi di decisione incompatibili con la gravità dell’epidemia, sta perdendo tempo prezioso”.

CORONAVIRUS CAMPANIA, DE LUCA: “CONTAGI ANCHE TRA BIMBI”

In attesa del nuovo bollettino coronavoris Campania, analizziamo la situazione ospedaliera, che racconta di 1.023 (in primavera il picco è stato di 622) persone ricoverate negli ospedali, nei reparti di degenza normale, con l’aggiunta di 164 ricoveri in terapia intensiva (a marzo erano 135). “Registriamo ancora oggi – ha proseguito De Luca – fra i 74 e i 68 contagi tra i bambini della fascia 0-5 anni. È il motivo per cui chiudiamo anche le scuola dell’infanzia. Abbiamo verificato che i bimbi più piccoli, proprio perché non possono mantenere il distanziamento e la mascherina, sono diventati vettori di contagio terribili in ambito familiare. Contagiano in maniera spaventosa”. Buone notizie giungono comunque dalla fondazione Giovanni Pascale di Napoli, dove il direttore dell’Unità di Melanoma, Immunoterapia Oncologica e Terapie Innovative dell’Istituto nazionale per lo studio e la cura dei tumori, Paolo Ascierto, è al lavoro su un nuovo vaccino anti-covid in collaborazione con lo Spallanzani e un ospedale di Milano. Di seguito il bollettino coronavoris Campania di ieri.

BOLLETTINO CORONAVIRUS CAMPANIA 30 OTTOBRE



© RIPRODUZIONE RISERVATA