BOLLETTINO CORONAVIRUS ITALIA 26 SETTEMBRE/ Ministero Salute: +1.869 casi e 17 morti

- Carmine Massimo Balsamo

Bollettino coronavirus Italia, i dati sull’emergenza sanitaria aggiornati al 26 settembre: +1.869 casi e 17 morti, le ultime notizie e gli aggiornamenti sull’andamento dell’epidemia

speranza libro sul covid
Roberto Speranza, Ministro della Salute (LaPresse, 2020)

Diminuiscono leggermente rispetto a ieri i nuovi contagi di coronavirus in Italia. Sono 1.869 infatti i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore e segnalati nel nuovo bollettino diffuso dal Ministero della Salute. I tamponi sono leggermente meno, ma il numero è comunque alto: 104.387. Per quanto riguarda le vittime, i morti sono 17, mentre i dimessi-guariti 977. Si registrano inoltre 9 ricoveri, 3 in terapia intensiva. Pertanto, il totale dei casi accertati di Covid dall’inizi dell’epidemia sale a 308.104, mentre quello delle vittime a 35.818. I dimessi-guariti sono 223.693 nel complesso, pertanto le persone attualmente positive al coronavirus in Italia sono 48.593, di cui 45.600 in isolamento domiciliare, 247 in terapia intensiva e 2.746 sono ricoverate in altri reparti Covid. La Regione Campania è oggi quella più colpita con 274 casi, a seguire la Lombardia con 256 contagiati, poi Lazio a 219 e Veneto 216. (agg. di Silvana Palazzo)

CORONAVIRUS ITALIA: OGGI NUOVO BOLLETTINO

Appuntamento attorno alle ore 17.30 per il nuovo bollettino coronavirus Italia, con i dati del Ministero della Salute aggiornati ad oggi, sabato 26 settembre 2020. Come vi abbiamo raccontato, ieri sono stati registrati 1.912 casi positivi, il massimo dal post-lockdown e in aumento rispetto ai 1.786 di giovedì, su 107.269 tamponi processati. La regioni con più contagiati sono Lombardia (277), Campania (253) e Lazio (230), mentre nessuna regione è a zero casi, Valle d’Aosta fanalino di coda con un solo nuovo infettato.

In lieve ribasso il numero di nuovi decessi, +20 rispetto a giovedì per un totale di 35.801 vittime di Covid-19 dall’inizio dell’emergenza sanitaria. Buon balzo in avanti dei pazienti guariti-dimessi, +954 per un totale di 222.716 unità. Il totale di soggetti attualmente positivi è salito di 938 persone (47.718), mentre i pazienti in isolamento domiciliare sono oltre 44 mila, 934 in più di giovedì. Infine, i dati dagli ospedali: -2 ricoverati in terapia intensiva (244) e +6 pazienti negli altri reparti Covid (2.737).

BOLLETTINO CORONAVIRUS ITALIA: LE ULTIME NOTIZIE

In attesa del bollettino coronavirus Italia di oggi, c’è da registrare l’esponenziale aumento di casi positivi negli altri principali Paesi europei: in Inghilterra, Francia e Spagna si torna a parlare seriamente di lockdwon e anche in Italia è scattato il campanello d’allarme. Intervenuto ai microfoni del Corriere della Sera, Massimo Galli ha spiegato: «La mia personale impressione è che il lockdown per come lo abbiamo vissuto e sofferto, più rigoroso che altrove, abbia limitato la circolazione del virus in alcune parti d’Italia. Parecchie regioni non hanno avuto nuovi casi per un determinato lasso di tempo. Quell’intervento radicale ci ha dato una sorta di onda lunga di protezione, ma l’equilibrio è fragile».

Vietato abbassare la guardia: questo il messaggio che gli esperti stanno rilanciando da giorni. Raggiunta dai microfoni de La Stampa, l’epidemiologa dell’Iss Flavia Riccardo ha elencato i comportamenti da tenere: «Avere un atteggiamento di cautela, rispettando le regole e usando correttamente la mascherina. Non portandola sotto il mento o al braccio, passandola casomai lungo tavoli e scrivanie. Così la contaminiamo e rischiano di trasformale da barriera in veicolo del virus». E che autunno prevede? «Lunghi turni di lavoro. Ma a marzo non ci torniamo, perché ora sappiamo come affrontare il virus. Basta che nessuno abbassi la guardia».

BOLLETTINO CORONAVIRUS ITALIA: DATI 25 SETTEMBRE

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA