BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA 16 AGOSTO/ Dati: +783 casi, 13 morti

- Alessandro Nidi

Bollettino Coronavirus Lombardia, i dati di martedì 16 agosto 2022: ecco tutti gli ultimi aggiornamenti sulla pandemia di Covid-19 in regione

fontana
(Tg5)

Il bollettino Coronavirus Lombardia di oggi, martedì 16 agosto 2022, è stato diramato pochi istanti fa dal Ministero della Salute, a cui in questi giorni il Pirellone sta facendo riferimento, e ci consente di disporre di una fotografia aggiornata della situazione pandemica in essere a livello regionale, a cominciare dal numero di contagi registrati nelle ultime 24 ore e dalla pressione esercitata sugli ospedali dai malati Covid. Stando a quanto riferito nel report, nella giornata odierna sono stati riscontrati 783 nuovi casi, a fronte di 7.817 tamponi processati, tra molecolari e antigenici, per un tasso di positività attestatosi al 10,02%.

I morti sono stati 13 (41.987 da inizio emergenza sanitaria), mentre il numero dei guariti/dimessi corrisponde a 1.894. Capitolo ospedali: aumentano di 12 unità i ricoverati nei nosocomi della Lombardia con sintomi (917 pazienti in tutto), mentre diminuiscono le degenze in terapia intensiva (30, -1). Infine, passiamo alla ripartizione dei casi positivi del giorno provincia per provincia: dietro a Milano (185), si trovano Brescia (150), Monza e Brianza (74), Bergamo (71), Varese (58), Pavia (49), Mantova (44), Como (32), Cremona (27), Lodi (15), Sondrio (15) e Lecco (14). (aggiornamento di Alessandro Nidi)

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA: I DATI DI OGGI

Superata la giornata di Ferragosto, in questo martedì 16 agosto 2022 torna puntuale l’appuntamento con il bollettino Coronavirus Lombardia, i cui dati aggiornati saranno forniti dal palazzo della Regione non appena saranno resi disponibili da Roma e contribuiranno a ricostruire fedelmente la mappa dei contagi a livello lombardo e a quantificare la pressione esercitata dai malati Covid sui nosocomi del territorio. Intanto, volgendo rapidamente lo sguardo alle statistiche di 24 ore fa, scopriamo che in Lombardia sono stati rilevati 947 nuovi casi a fronte di 8.245 tamponi processati, tra molecolari e antigenici, per un tasso di positività attestatosi all’11,5%. Sono state purtroppo 30 i morti, per un totale di 41.974 decessi Covid dall’inizio della pandemia: al momento sono in tutto 57.490 i lombardi ancora positivi.

Capitolo ospedali: sono 905 i cittadini della Lombardia ricoverati in area medica con sintomi Covid, mentre le terapie intensive occupate restano 31. La top 5 delle province più colpite nell’ultima giornata dal contagio da Coronavirus vede al comando Milano con 278 casi, seguita da Brescia (186), Bergamo (109), Monza e Brianza (63) e Varese (53).

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA: LE MODALITÀ DI PRENOTAZIONE DELLA QUARTA DOSE

Mentre aspettiamo di scoprire il bollettino Coronavirus Lombardia di oggi, riepiloghiamo le modalità di prenotazione della quarta dose di vaccino anti-Covid, pubblicate sul portale regionale: “A partire dal 13 luglio i cittadini di età pari o superiore a 60 anni e le persone con elevata fragilità motivata da patologie concomitanti/preesistenti di età pari o superiore ai 12 anni possono prenotare l’appuntamento per la quarta dose (seconda dose di richiamo) di vaccino anti Covid-19, così come previsto dalla Circolare del Ministero della Salute numero 0032264-11/07/2022-DGPRE-DGPRE-P ad oggetto ‘Estensione della platea vaccinale destinataria della seconda dose di richiamo (second booster) nell’ambito della campagna di vaccinazione anti-SARS-CoV-2/COVID-19′”.

La quarta dose di vaccino anti Covid-19 può essere somministrata dopo almeno 4 mesi (120 giorni) dalla prima dose di richiamo o dall’ultima infezione successiva al richiamo (data del test diagnostico positivo). Gli over 12 in condizioni di elevata fragilità, al momento della vaccinazione devono esibire la documentazione sanitaria attestante la propria condizione di salute (per l’elenco delle patologie consultare l’Allegato 2 della Circolare ministeriale o rivolgersi al proprio medico curante) e i certificati vaccinali relativi alle precedenti somministrazioni.





© RIPRODUZIONE RISERVATA