CORONAVIRUS ITALIA, BOLLETTINO MIN. SALUTE 16 LUGLIO/ +20 morti e 230 nuovi contagi

- Davide Giancristofaro Alberti

Bollettino coronavirus Ministero della Salute: tutti gli aggiornamenti di oggi 16 luglio, +20 morti e 230 nuovi contagi in tutto il Paese

Seconda ondata coronavirus
Immagine di repertorio (LaPresse)

Si rialzano i dati del coronavirus nella giornata di oggi 16 luglio 2020, con il bollettino del Ministero della Salute che registra +20 decessi rispetto a ieri e anche 230 nuovi contagi (ieri erano 13 le vittime e 163 i nuovi malati). Da inizio pandemia sono 243.736 le persone colpite dal Covid-19, di cui però ancora malate attive risultano 12.473 (-20): sono poi 35.017 i morti positivi al coronavirus (+20) mentre le persone dimesse-guarite sono aumentate di 230 rispetto alla giornata di ieri, con dato totale che sale a 196.246. Fonte regioni, è la Lombardia ancora una volta la più colpita dalla pandemia con 10 morti sui 20 nazionali e anche 80 casi: sono 46 le persone invece contagiate in 24 ore in Emilia Romagna, 29 nel Veneto, 12 in Toscana, 17 in Sicilia e 9 nel Lazio. A livello di ricoveri, il nuovo bollettino 16 luglio vede 53 persone ancora in terapia intensiva in tutto il Paese (-4), mentre calano di 47 le unità nei reparti Covid-19 (750, ieri erano 797): infine, sono 11.670 le persone in isolamento domiciliare. (agg. di Niccolò Magnani)

I DATI DI IERI

Anche questa sera verrà reso noto il nuovo bollettino sull’epidemia di coronavirus del Ministero della Salute, contenente tutti i nuovi dati aggiornati ad oggi, giovedì 16 luglio. Nell’attesa della nuova comunicazione diamo una breve ripassata ai numeri di ieri che raccontano di 162 nuovi casi nelle ultime 24 ore, per un totale di infetti da inizio pandemia pari a 243.506 persone. Sono invece 196.016 i guariti, numero cresciuto di 575 unità, mentre le vittime sono aumentate di 13, portandosi così a quota 34.997. In Italia troviamo al momento 12.493 persone affette da covid, ma la maggior parte si trova in isolamento domiciliare, ben 11.639 persone, in quanto asintomatici o presentanti pochi sintomi. Negli ospedali dello stivale troviamo invece 797 persone, ma in terapia intensiva il numero di pazienti continua a calare, a ieri solo 57 persone. Il numero di tamponi effettuato da quando è scoppiata la pandemia è salito a quota 6 milioni, 53mila e 60, di cui 48.449 eseguiti nelle ultime 24 ore. La Lombardia, con 63 casi e cinque nuove vittime continua ad essere la regione più colpita del Belpaese.

BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO DELLA SALUTE, SALUTE: “SISTEMA SANITARIO IN RIPRESA”

Nella giornata di ieri è uscito nuovamente allo scoperto il ministro della salute, Roberto Speranza, che intervenendo alla presentazione del VI Rapporto annuale sulla condizione delle persone con malattia rara in Italia, “MonitoRare”, realizzato dall’Associazione UNIAMO – Federazione Italiana Malattie Rare, ha parlato del sistema sanitario nazionale che sta lentamente tornando alla normalità dopo mesi di blocco a causa del coronavirus: “Per alcuni mesi il nostro Servizio Sanitario Nazionale è stato impegnato prevalentemente nel tentativo di bloccare e rallentare la diffusione del coronavirus. Ora viviamo in una situazione migliore, rispetto ai mesi passati, e dobbiamo ricominciare a mettere la testa con il massimo della determinazione sui tanti altri problemi che ci sono, perché il virus non ha cancellato le altre patologie. E la vostra assemblea lo sa benissimo, perché ogni giorno si confronta con le necessità che toccano la vita delle persone, delle famiglie, su cui io vorrei portare il massimo di impegno possibile dello Stato”.

BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO DELLA SALUTE DEL 15 LUGLIO



© RIPRODUZIONE RISERVATA