CORONAVIRUS ITALIA, BOLLETTINO 19 GENNAIO/ Ministero Salute: 603 morti, 10497 casi

- Alessandro Nidi

I nuovi dati del bollettino Coronavirus Italia del Ministero della Salute: 603 morti, 10.497 nuovi contagi, calo ricoveri (-185) e terapie intensive (-57)

gianfranco spiteri
Reparto terapia intensiva (LaPresse)

Si alza drammaticamente il numero di vittime in Italia nelle ultime 24 ore, con il bollettino del Ministero della Salute che registra 603 decessi sui 83.157 da inizio pandemia: gli aggiornamenti sul coronavirus in Italia vedono poi altri 10.497 contagi totali, con per fortuna anche 21.428 guariti-dimessi tra lunedì e martedì.

Il tasso di positività cala al 4,1% (-1,4%) dopo gli ultimi 254.070 tamponi e test rapidi antigenici, mentre nel Paese si registrano ad oggi 535.524 persone positive ancora al Covid-19 (calo di 11.535 unità rispetto a ieri). Sul fronte ricoveri, da segnalare le 57 terapie intensive in meno (su 2.487 posti totale occupati) e soprattutto i 185 ricoveri in meno (su dato totale che scende a 22.699 posti occupati con sintomi nelle corsie d’ospedale). Le Regioni dove circola ancora maggiormente il Covid-19 restano la Sicilia (1.641 nuovi casi giornalieri), Lazio 1.100, Emilia Romagna 1.034, Veneto 957, Lombardia 930, Puglia 850. (agg. di Niccolò Magnani)

IL BOLLETTINO DI IERI

Secondo giorno della settimana che si apre con l’ormai abituale appuntamento legato alla sanità e alla pandemia di Coronavirus in Italia. Anche oggi, infatti, siamo in attesa del bollettino Coronavirus del Ministero della Salute, che, anche nella giornata odierna, martedì 19 gennaio 2021, renderà pubblico il nuovo report attorno alle 17, rivelando al Paese intero i principali dati inerenti all’andamento epidemiologico, a partire dai nuovi casi registrati e dai decessi, sino a giungere alla situazione difficoltosa che stanno affrontando i nostri nosocomi. Mentre aspettiamo l’aggiornamento pomeridiano, approfittiamone per esaminare il quadro emerso nelle ultime 24 ore, nelle quali è lievemente sceso il tasso di positività al virus nel nostro Paese (-0,3%), a fronte degli 8.824 nuovi casi rilevati su 158.674 tamponi eseguiti. Invariato il numero dei decessi quotidiani rispetto a quelli riscontrati domenica (377). I guariti invece sono 14.763. Ad oggi in Italia sono stati certificati ufficialmente 547.058 casi attivi di Covid-19 e sono 2.544 le terapie intensive occupate (+41, con 142 nuovi ingressi giornalieri), mentre sono 22.884 i ricoverati con sintomi nelle corsie d’ospedale (+127).

BOLLETTINO CORONAVIRUS ITALIA MINISTERO SALUTE: SICILIA REGIONE CON PIÙ CASI GIORNALIERI

Concludendo l’analisi sul bollettino Coronavirus Italia di ieri, i casi totali da inizio pandemia sono stati 2.390.101. Ancora in calo il numero delle persone attualmente positive: 6.316 in meno (ieri -4.343). Di questi, 521.630 sono in isolamento domiciliare, 6.484 in meno di ieri. A livello di territori, invece, la Sicilia è la regione con il più alto numero di nuovi contagi da Coronavirus giornalieri. Sono 1.278 i nuovi positivi al Covid in Sicilia su 39.776 tamponi (compresi quelli rapidi), con un tasso di positività che resta fermo al 3,2%. Le vittime sono state 38 nelle ultime 24 ore e portano il totale a 3.027. I positivi totali nella regione governata da Nello Musumeci sono 46.885 con un aumento di 460 casi. Negli ospedali i ricoveri sono 1.649, 19 in più rispetto a ieri, dei quali 205 in terapia intensiva, 3 in meno rispetto alla giornata antecedente. I guariti sono 780. Dietro alla Sicilia, nella speciale graduatoria delle regioni con più casi quotidiani di Coronavirus, figurano Lombardia (1.189), Emilia Romagna (1.153), Veneto (998) e Lazio (872).

BOLLETTINO CORONAVIRUS ITALIA MINISTERO SALUTE 18 GENNAIO



© RIPRODUZIONE RISERVATA