BOLLETTINO CORONAVIRUS ITALIA 20 OTTOBRE/ Salute: 33 morti, 3702 casi, +41 ricoveri

- Davide Giancristofaro Alberti

Bollettino coronavirus Ministero Salute 20 ottobre 2021: dati Covid Italia, 33 morti con 3702 nuovi casi di contagio, +41 ricoveri

scuola quarantena classi
(LaPresse)

Sono ancora 33 le vittime positive al coronavirus registrate nelle ultime 24 ore dal bollettino del Ministero della Salute, 131.688 morti da inizio pandemia: resta però una curva in costante diminuzione, come dimostrano i 3.702 nuovi casi assieme ai 4.544 guariti-dimessi tra martedì e mercoledì.

Con l’aumento dei tamponi fino a 485.613 processi nelle ultime 24 ore, il tasso di positività resta a 0,8% (+0,4%) e il numero complessivo di persone ancora positive al test che si conferma essere 73.668 (-878 rispetto a ieri). Si rialza lievemente la pressione ospedaliera ma con numeri che non spaventano per fortuna: 70.849 in isolamento domiciliare, 355 terapie intensive occupate (dato stabile rispetto a ieri) e 2464 ricoveri nei reparti ordinari (+41). Lombardia, Veneto e Campania con tutte almeno più di 400 nuovi contagi in 24 ore sono le aree d’Italia dove al momento circola maggiormente il Covid-19. (agg. di Niccolò Magnani)

IL BOLLETTINO DI IERI

E’ mercoledì 20 ottobre 2021, e fra poche ore, come ogni giorno, andremo ad analizzare il nuovo bollettino coronavirus del ministero della salute. Dopo le ore 17:00 ogni minuto sarà buono per scoprire come sta evolvendo la pandemia di covid in Italia, una pandemia che negli ultimi mesi ha decisamente alleviato i suoi effetti, con un drastico calo di contagi, ricoverati e vittime grazie al vaccino. Il bollettino di ieri segnalava infatti 2.697 nuovi contagiati su 662.000 tamponi analizzati (record assoluto da quando è iniziata la pandemia) per un tasso di positività pari allo 0.4 per cento, in calo rispetto agli ultimi giorni.

Anche il report di ieri ha comunicato purtroppo delle vittime da covid, in totale 70, mentre negli ospedali la situazione continua ad essere molto vivibile, con 355 allettati nei reparti di terapia intensiva, dato in diminuzione di 3 unità, e altri 2.423 in degenza ordinaria, per un calo di 5 pazienti con sintomi covid. Infine, segnaliamo come sempre i casi della regione Lombardia, che ieri ha comunicato 412 nuovi contagiati (qui il bollettino completo).

BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO SALUTE 20 OTTOBRE: LE PAROLE DI BRUSAFERRO

Nella giornata di ieri è tornato a parlare il professor Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, che a margine del ‘Planetary Health e Antimicrobicoresistenza. Verso una nuova strategia per affrontare le sfide di salute globale’, confronto tenutisi ieri all’Ara Pacis, ha parlato anche di covid: “L’attenzione all’appropriato uso del farmaco credo sia un’eredità che questa pandemia ci ha lasciato e che, per quanto riguarda gli antibiotici credo questo possa aiutarci in futuro a ridurre l’antibiotico resistenza”.

Stando a Brusaferro, il primo atteggiamento che ogni cittadino deve adottare “quello di un uso prudente” delle medicine, quindi “no all’automedicazione, usare l’antibiotico solo se prescritto, nel dosaggio giusto e non uno qualsiasi, ma quello appropriato per la determinata patologia, con una durata appropriata. Queste sono regole fondamentali per mantenere l’efficacia di questi prodotti che hanno cambiato la qualità della nostra vita e che, proprio in virtù della loro importanza, dobbiamo preservare al meglio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA