BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA/ Video conferenza stampa: +5 morti, +119 casi

- Niccolò Magnani

Bollettino coronavirus Lombardia, i dati di oggi 9 luglio 2020 in diretta video streaming con la conferenza stampa quotidiana. Ricciardi “Covid non è finito”

bollettino coronavirus lombardia
Attilio Fontana all'ospedale Fiera Milano (LaPresse)

Nuovi casi in aumento, decessi in calo: questo un estremo riassunto del bollettino coronavirus della Lombardia di oggi, giovedì 9 luglio 2020. Come reso noto dalla Regione, nelle ultime 24 ore sono stati registrati 5 decessi e 119 casi positivi, di cui 34 debolmente positivi e 33 individuati a seguito di test sierologici. +11.812 i tamponi effettuati nelle ultime 24 ore. Buone notizie sul fronte dei guariti-dimessi, +217 rispetto a ieri per un totale di 69.683. Buone notizie dagli ospedali lombardi: -3 ricoverati in terapia intensiva (31), -10 ricoverati negli altri reparti Covid (201). Qui di seguito la slide e la conferenza stampa da Regione Lombardia con il direttore del reparto di Rianimazione e Terapia intensiva dell’Ospedale di Bergamo ‘Papa Giovanni XXIII’, Luca Lorini, che da ieri è Covid free. (Aggiornamento di MB)

 

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA: DATI 8 LUGLIO

Mentre esplode la polemica politica in Lombardia per via delle indagini a carico del cognato del Governatore Attilio Fontana, Andrea Dini (per il caso camici), la situazione epidemiologica vista nell’ultimo bollettino coronavirus disponibile riafferma due importanti elementi. In primis, il miglioramento netto rispetto alle scorse settimane per quanto riguarda il livello di ricoveri e le limitate, per fortuna, voci nel bollettino su vittime e contagi giornalieri: in secondo luogo, la pandemia comunque non si azzera e il rischio di seconda ondata è sempre dietro l’angolo. In attesa del nuovo bollettino Covid – come sempre successivo alla conferenza stampa di Palazzo Lombardia dalle 16.45 in poi con la consueta diretta video streaming – i dati emersi ieri confermano il trend degli ultimi giorni: +12 decessi sui 16.725 totali da inizio pandemia, +71 nuovi contagi (di cui 23 debolmente positivi e 24 asintomatici) sui 94.651 totali, di cui però 8.460 ancora positivi in tutta la Lombardia (10.675 i tamponi effettuati tra martedì e mercoledì).

CORONAVIRUS LOMBARDIA, IL NODO CONTAGI

Sul fronte ospedali, il bollettino coronavirus in Lombardia dell’8 luglio 2020 mostra 34 i ricoverati in terapia intensiva (-2) mentre sono 211 le persone in reparti Covid-19 (-18 su ieri). Si aggiungono poi i dati dei guariti-dimessi, con +673 sui 69.466 totali (con 67.241 guariti e 2.225 dimessi). Le maggiori province coinvolte dai nuovi contagi sono stati infine Bergamo con +30 malati, Milano con 16, Brescia con 9, Mantova e Lodi con 4. «La situazione di Covid-19 sta migliorando anche in Lombardia, ma rimane un po’ peggiore rispetto a quella di altre regioni. Probabilmente però quello che non succederà in Lombardia è l’azzeramento dei contagi», ha spiegato Walter Ricciardi, docente di Igiene e consigliere del Ministero Salute, intervistato da Sky Tg24. Secondo le analisi e il monitoraggio Iss-Ministero «questo non succederà fino ad ottobre, perché i numeri sono ancora tali da poter far ripartire i contagi».



© RIPRODUZIONE RISERVATA