Bollettino vaccini covid oggi 15 settembre/ 40.2 mln di immunizzati, 74.6% totale

- Davide Giancristofaro Alberti

Facciamo il punto sulla campagna di vaccinazione in Italia, il bollettino vaccini covid di oggi, 15 settembre 2021: il 74% degli italiani è immunizzato

vaccini bimbi
Vaccini ai bambini (LaPresse, 2021

Dopo le ore 6:00 di stamattina, mercoledì 15 settembre 2021, il governo ha pubblicato il nuovo report aggiornato sulla campagna di vaccinazione, il classico bollettino vaccini covid da cui è possibile constatare il numero di dosi somministrate, il totale di quelle distribuite, e il dettaglio degli immunizzati. Ad oggi sono 81.4 milioni i farmaci che sono stati inoculati in Italia, in poco meno di nove mesi.

Il dato è cresciuto di circa 400mila unità rispetto a ieri (qui il report del 14 settembre), mentre il numero delle persone immunizzate è salito a quota 40.2 milioni, il che significa che il 74.61% della popolazione over 12 vaccinabile ha completato il ciclo vaccinale con la doppia dose o con il monodose di Johnson & Johnson. In merito alle dosi che sono state distribuite in Italia, la cifra è salita a quota 91.849.241, di cui ben 64 milioni di Pfizer/BioNTech, quindi altri 13 di Moderna, 12 milioni di Vaxzevria (AstraZeneca), e infine 1.9 milioni del vaccino Janssen (Johnson & Johnson). Intanto si avvicina inesorabile la data della terza dose, il “richiamo” del vaccino anti covid, che scatterà nella maggior parte delle regioni a partire dalla prossima settimana.

BOLLETTINO VACCINI COVID OGGI 15 SETTEMBRE, IL PUNTO DI FEDRIGA

A riguardo ne ha parlato ieri il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, rappresentante anche delle regioni, che intervenendo ieri durante la trasmissione “Radio anch’io” su Rai Radio 1 ha spiegato: “Siamo pronti e i vaccini ci sono, quindi quel problema che si è presentato qualche mese addietro non c’è più”.

Il governo sembra intenzionato ad estendere l’obbligo del green pass a tutti i lavoratori, in particolare a quelli che lavorano in contatto con il pubblico: “Se questa è la scelta presa su un indirizzo scientifico, sono d’accordo. Penso che sia un grave errore adesso trasformare il Paese in un’arena dove c’è una lotta tra bande, dobbiamo accompagnare i cittadini in questo periodo difficile. Per questo, per esempio, io sono contrario all’obbligo vaccinale, ma molto favorevole all’informazione corretta sui vaccini che smentisca le fake news e convinca a partecipare alla campagna vaccinale”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA