Bonafede si sposa con Valeria Pegazzano Ferrando/ Conte al matrimonio M5s, no Grillo

- Niccolò Magnani

L’ex Ministro Alfonso Bonafede si è sposato con Valeria Pegazzano Ferrando vicino a Firenze: matrimonio blindatissimo, “no sfarzo”. Presente Conte, assenti Di Maio e Grillo

boss mafiosi scarcerati bonafede
L'ex ministro della Giustizia Alfonso Bonafede (LaPresse)

Nozze blindatissime quelle che si sono tenute oggi a Villa Corsini a Mezzomonte all’Impruneta (Firenze) tra l’ex Ministro Alfonso Bonafede e la sposa Valeria Pegazzano Ferrando: un matrimonio tenuto ai più “segreto” fino agli scorsi giorni quando sono emersi i pochi dettagli sulla cerimonia in una Chiesa di campagna, poi il ricevimento nella tenuta Corsini a Mezzomonte all’Impruneta, vicino a Firenze.

Lei avvocatessa, lui ex Ministro della Giustizia nei primi due Governi Conte, grillo doc e tra i fedelissimi dell’attuale Presidente M5s: hanno già due figli ma hanno deciso di convolare a nozze dopo il rinvio lo scorso anno per l’emergenza Covid-19. Con un wedding planner d’eccezione come Tommaso Corsini (ha curato, tra gli altri, le nozze di Kim Kardashian e Kanye West e della famiglia reale di Svezia), Bonafede e moglie hanno richiesto una cerimonia bella ma senza eccessivi sfarzi: «allestimento sobrio, un menù toscano garantito dal catering Guido Guidi e intrattenimento musicale a cura di un vecchio amico universitario di Bonafede, siciliano di Mazara ma fiorentino d’adozione, storico avvocato No Tav e prima bandiera di Grillo in Toscana», riporta “Repubblica”.

COSA È FILTRATO SUL MATRIMONIO DELL’EX MINISTRO

Anche su “Libero” e su altri media viene confermata la richiesta particolare di Alfonso Bonafede e signora Pegazzano di non volere un matrimonio troppo sfarzoso: «l’ex Ministro chiede così la massima riservatezza a suon di clausole sottoscritte e penali stabilite per chiunque parli. Secretato anche il menù e la lista degli ospiti, mentre risulta ovviamente vietato fare foto», sottolinea Salvatore Merlo sul “Foglio”, collegando la richiesta di “riservatezza” ad una possibile dietrologia politica, ovvero non far vedere un membro di punta del Movimento 5Stelle convolare a nozze in ambienti già utilizzati nel passato tra grandi Star, nobili e politici lontani anni luce dal M5s. Qualcosa è comunque filtrato, dato che secondo l’Adnkronos gli invitati erano comunque 150, con numerose presenze “vip” all’interno del Movimento: al matrimonio Bonafede- Pegazzano Ferrando vi sarebbero la senatrice Paola Taverna, la ministra Luciana Lamorgese, l’ex sottosegretario alla presidenza Riccardo Fraccaro, l’ex sottosegretario alla Giustizia, con Bonafede ministro, Vittorio Ferraresi e forse anche il Presidente della Camera Roberto Fico. Su tutti però, spiccano due nomi: uno presente, l’ex Premier Giuseppe Conte, l’altro invece assente, ovvero il Garante Beppe Grillo. Assente anche Luigi Di Maio ma per motivi istituzionali, dato che era in viaggio verso la riunione informale dei ministri degli esteri dell’Unione in Slovenia. Non presenti oltre a Grillo anche Alessandro Di Battista e Davide Casaleggio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA