Bovino/ Il borgo dei borghi: da Annibale ai Longobardi, il gioiello di Puglia

- Niccolò Magnani

Bovino, il piccolo comune vicino Foggia in gara per Il borgo dei borghi: il gioiello di Puglia da Annibale fino ai Longobardi

Borgo di Bovino
Il borgo di Bovino, Puglia (Wikipedia, 2019)

Non sarà certo da solo a battagliare per la nuova rassegna de “Il borgo dei borghi ma il Bovino è un vero piccolo gioiello che dalla Puglia si affaccia sul panorama nazionale sperando di convincere giuria e piccolo nella kermesse che sta per scattare con la consueta conduzione di Camila Raznovich. Nella provincia di Foggia, in Puglia, sorge il piccolo comune di Bovino: si tratta di un paese di appena 3.200 abitanti, tra la Valle del Cervaro ed i monti della Daunia. in buona parte è un territorio collinare, si racconta Bovino è l’antica Vibinum, antico territorio dominato dai romani presso cui si stabilì Annibale, diverso tempo prima della battaglia di Canne. In seguito si stabilirono i Bizantini, per essere poi cacciati dai Longobardi guidati da Pandolfo Testadiferro, nel 969. Tra i monumenti di particolare rilievo presenti nel borgo non bisogna dimenticare il Duomo, un complesso edificio in stile bizantino che assunse connotazioni romaniche nel XI secolo. Il Duomo di Bovino è sede della tomba di un celebre vescovo del 1608, il vescovo Giustiniano Al suo interno è possibile rinvenire un coro barocco ed il dipinto di San Sebastiano, da attribuire a Mario Preti. Nei sotterranei del borgo di Bovino ci sono le Cantine Cerrato, di epoca romana. La leggenda racconta che nel 1266 ci fu un’apparizione mariana, e che a seguito di essa venne istituito il Santuario di Valleverde. E’ un edificio al cui interno è conservata una statua della Madonna.

BOVINO, IL BORGO DEI BORGHI DI PUGLIA

In questi giorni l’amministrazione cittadina si sta attivando per partecipare in massa alle votazioni de Il borgo dei borghi per portare più in alto possibile l’onore e l’immagine di Bovino: il sindaco Vincenzo Nunno ci crede e con lui l’intera comunità raccolta attorno per esporre le bellezze del proprio borgo, «Sarà l’unico Borgo in gara della Provincia di Foggia e per tal motivo chiediamo a tutti gli amici della Capitanata, di darci una mano, sostenendoci attraverso il voto. Un’ occasione unica ai fini promozionali per Bovino, i Monti Dauni e l’intera Capitanata». È possibile votare per Bovino – come pure per tutti gli altri borghi partecipanti alla rassegna 2019 –  dallo scorso 2 settembre sul sito della Rai: www.rai.it/borgodeiborghi, sino alle ore 23:59 di giovedì 17 ottobre 2019, giorno in cui sarà pubblicato l’elenco dei 20 borghi finalisti, uno per ogni regione, che accederanno alla finalissima in diretta su Rai 3, domenica 20 ottobre, alle 21:40. Per la Puglia quest’anno concorrono oltre a Bovino anche Maruggio, Sternatia: nella puntata del 6 ottobre invece ci sarà spazio nella terza sfida per Grecìa Salentina, poi anche Soleto, Galatina e infine Melpignano.



© RIPRODUZIONE RISERVATA