FESTIVAL DEL CINEMA/ Da Giffoni, a Ischia, a Fiuggi: le tappe estive del cinema. Non saranno troppe?

- Antonio Autieri

Il cinema è uno dei settori che dei festival non può proprio fare a meno.Ce ne sono centinaia, e ogni giorno ne nascono nuovi. maforse sono in numero eccessivo. ANTONIO AUTIERI, direttore di Sentieridelcinema.it presenta le principali kermesse estive in Italia dove il cinema e i suoi divi sono protagonisti

bobine_film_R375

L’Italia è il paese dei festival. In ogni campo, ma soprattutto quello culturale e artistico. Se ne svolgono circa 1200 all’anno, quasi quattro al giorno, e muovono un giro d’affari di 450 milioni annui, soprattutto sul fronte del turismo. I motivi del loro successo? La capacità di avvicinare personaggi importanti a persone e contesti che magari durante il resto dell’anno non li vedrebbero mai, la funzione di stimolo culturale in una società dominata da banalità televisiva e originalità (non sempre… ) delle scelte.

Il cinema è uno dei settori che dei festival non può proprio fare a meno.

Ce ne sono centinaia, e ogni giorno ne nascono nuovi. Sono anche troppi, sostengono gli addetti ai lavori: ma se è indiscutibile che tanti siano autoreferenziali e servano solo all’assessore di turno e a chi li utilizza per ottenere fondi da enti locali senza una vera utilità promozionale per il cinema, altri aiutano i film e avvicinano al cinema stesso pubblici in genere più lontani dal meglio della Settima Arte.

E non parliamo ovviamente dei festival principali (come Venezia, Roma, Torino), ma di rassegne anche molto locali ma con una linea editoriale particolare che le caratterizza e rende preziose. In estate, in particolare, si svolgono una serie di manifestazioni importanti, soprattutto in località turistiche

Si è appena concluso il festival di Taormina – invero un po’ in ribasso negli ultimi anni, a causa della forte concorrenza e del taglio di fondi a sostegno – ed è in corso di svolgimento quello altrettanto storico di Pesaro, che pure è diventato un po’ troppo di nicchia. Ma arrivano ora i pezzi grossi. In alcune località del Sud, in particolare in Campania, a luglio ci sarà battaglia e film per tutti i gusti.

A Ischia si svolgono due rassegne a breve distanza: dal 5 all’11 luglio l’Ischia Film Festival, che si propone di mettere a fuoco il cineturismo, ovvero quell’attività che usa le location di film per attirare flussi turistici. Quindi convegni con operatori, ma anche ovviamente film per il pubblico: ad aprire il festival sarà Villa Amalia del francese Benoit Jacquot, interpretato da Isabelle Huppert (nel cast anche l’ottimo, ma visto poco negli ultimi anni, Jean-Hugues Anglade e l’attrice italiana Maya Sansa).

Un premio speciale sarà assegnato all’ultimo film su James Bond, 007 Quantum of Solace, mentre il regista Abel Ferrara, che riceverà il Ciak di Corallo alla Carriera. Sempre a Ischia, arrivano decine di star con l’Ischia Global Film & Music Fest, diretto dal vulcanico Pascal Vicedomini (giornalista televisivo, suo il programma Off Hollywood sulla Rai): dal 12 al 19 luglio ci saranno – con il cinema ma anche la musica in primo piano – artisti come Sting, Zucchero, l’attore americano John Turturro che insieme al regista russo Andrei Konchalovsky presenterà in anteprima trenta minuti del suo nuovo film The Nutcracker: the untold story, un musical-fantasy ispirato allo Lo Schiaccianoci di Tchaikovsky; i registi e sceneggiatori Paul Haggis, Michael Radford e Mike Figgis terranno conferenze sulla scrittura.

Ci sarà una proiezione speciale di Otto e mezzo di Federico Fellini, tornato alla ribalta per il remake in musical Nine che sta producendo Harvey Weinstein (già fondatore della Miramax, che sarà presente a Ischia), con un cast stellare (diretti da Rob Marshall, regista di Chicago, ci saranno infatti tra gli altri Daniel Day-Lewis, Nicole Kidman, Penelope Cruz, Sophia Loren e Marion Cotillard). Il programma dei film non è ancora stato annunciato, ma si sa che ci sarà anche qui L’era glaciale 3.

Tra le numerose star presenti e premiate, l’attore americano Matt Dillon e il regista Marc Forster, che riceverà il Social Award per Il cacciatore di aquiloni, e la regista del cult movie giovanile dell’anno Twilight Catherine Hardwicke. Ma ci sarà spazio anche per corti di giovani autori, con borse di studio per i migliori.

A Giffoni, dal 12 al 25 luglio, si svolge la 39° edizione del festival del cinema per ragazzi, che porterà in anteprima film del calibro di Harry Potter e il principe mezzosangue (sesto episodio della saga del giovane mago di Hogwarts), L’era glaciale 3 D in cui lo scoiattolo Scrat, il bradipo e i mammuth arrivano all’inevitabile terza dimensione, come sempre in 3D ci sarà un altro film per bambini e ragazzi, G-Force: superspie in missione, con roditori supereroi made in Disney (ma in carne e ossa, alla maniera di film come Babe o il recente Beverly Hills Chihuaua).

E dal 25 luglio all’1 agosto, a Fiuggi, seconda edizione dell’unico festival dedicato alla famiglia. Per taglio e scelte, un festival da seguire con attenzione particolare. Tanto che ci riserviamo di approfondirne i contenuti in un articolo ad hoc.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori

Ultime notizie