Buoni pasto/ Possibilità di erogazione per tutto il personale scolastico (ultime notizie 5 luglio 2024)

- Danilo Aurilio

Tra le tantissime richieste avanzate dal Ministro Validara c'è anche la richiesta di erogazione dei buoni pasto per tutti i dipendenti scolastici.

Banchi scuola Banchi a scuola (foto Pixabay, 2024)

Allineare perfettamente tutti gli stipendi scolastici con l’inflazione andando ad introdurre dei buoni pasto da destinare a tutto il personale scolastico: queste sono solo alcune delle richieste che ANIEF intende rivolgere al Ministro Valditara durante la fase di rinnovo del CCNL istruzione 2022 – 2024.

ANIEF, ritiene opportuno che l’allineamento delle retribuzioni del personale scolastico con l’inflazione, sia la priorità assoluta, tenendo conto che nel corso degli ultimi 20 anni il 20% del potere di acquisto è andato perso.

Buoni pasto: tutte le informazioni

Tra le tantissime richieste che sono state avanzate dal sindacato, oltre ai buoni pasto da erogare al personale scolastico, compare anche la richiesta di un eventuale indennità di sede destinati a tutti coloro che sono costretti a svolgere l’attività lavorativa lontano dalla propria residenza.

Questo serve per evitare un aumento degli insegnanti di sostegno lasciando troppe cattedre vacanti in quanto moltissimi docenti preferiscono continuare ad essere lavoratori precari piuttosto che allontanarsi da casa.

Come spiega Pacifico:

Sarebbe opportuno rivedere il sistema dei gradini stipendiali e ripristinare il primo che è saltato ormai da dieci anni. Chiediamo ancora i buoni pasto per il personale ATA e l’incremento dell’indennità degli ex DSGA per far sì che siano davvero figure EQ.

Secondo alcune stime raccolte dall’Ufficio Anief, ben 5 miliardi e mezzo di euro sarebbero stati stanziati per il rinnovo del contratto relativo al biennio 2022 – 2024 saranno a malapena sufficienti per il recupero dell’indennità di vacanza contrattuale.

Per coprire il vuoto lasciato scoperto in questi ultimi due anni, si dovranno mette in tavola almeno altri 10 miliardi di euro per mettere alla pari gli stipendi di tutti i dipendenti scolastici con l’inflazione. Nel frattempo  – però – il sindacato Anief, continuerà a proporre a tutti gli insegnanti di ruoloprecari degli appositi ricorsi in modo da riuscire a recuperare la somma precedentemente destinata all’indennità di vacanza contrattuale.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Fisco

Ultime notizie