CALCIOPOLI INTER/ Anche i nerazzurri nell’inchiesta, pressioni per referto su Corboba

Lo ha dichiarato il guardalinee Coppola, i nerazzurri avrebbero avuto pressioni per ammorbidire un referto ai danni di Cordoba

04.12.2009 - La Redazione
Cordoba_R375_9mar09
Cordoba difensore nerazzurro (Foto Ansa)

Clamoroso, anche l’Inter sarebbe stata coinvolta nello scandalo Calciopoli. E’ quanto è emerso dalla testimonianza di Mario Coppola, un guardalinee intervenuto come testimone nel processo in corso a Napoli. Coppola ha spiegato che l’ex designatore Gennaro Mazzei gli avrebbe fatto pressioni per ammorbidire un referto arbitrale nei confronti di Ivan Cordoba, difensore dell’Inter che era stato espulso in una partita contro il Venezia. Coppola ha spiegato anche di non aver ascoltato la richiesta di Mazzeo e di non aver più arbitrato gare in serie A.

Tutte le società calcistiche, in generale, e quelle "con un maggior peso" in particolare, raccomandavano e facevano pressioni. Coppola ha poi chiamato in causa anche Leonardo Meani del Milan, presso il quale molti guardalinee si sarebbero fatti raccomandare.Gli assistenti, a loro volta, cercavano di farsi raccomandare dai dirigenti delle società "per avere visibilità ed essere in un certo giro".



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori