JUVENTUS/ Polemica Ranieri-Trezeguet, il tecnico: «Mi sento tradito»

- La Redazione

L’allenatore dei bianconeri non ha gradito lo sfogo della punta francese che si è lamentato della sostituzione contro il Chelsea

ranieriR375_24set08

Lo sfogo di David Trezeguet ha irritato Ranieri: «Mi sento tradito – ha spiegato il tecnico – E’ stato uno sfogo inspiegabile, da bambino viziato, le sue frasi mi hanno dato molto fastidio. Sono cose che si dicono nello spogliatoio, lui puo’ avere anche ragione, ma in quel momento eravamo in nove contro il Chelsea, perche’ aveva toccato sei palloni nel secondo tempo e pochi nel primo. Allora ho provato a mettere Amauri in modo che corresse insieme agli altri e giocasse». Parole dure, che descrivono senza tanti fronzoli la prestazione anonima (assist per Iaquinta a parte, ovviamnete) dei bianconeri contro i londinesi del Chelsea.

La punta della Juve si era lamentata di essere stato sostituito e, in un’intervista al’Equipe, era  arrivato a definire il suo allenatore poco coraggioso. Ma quello che più ha stizzito Ranieri è il fatto che Trrezeguet abbia affidato ala stampa le sue lamentele. «Non ci siamo parlati, lo facciamo attraverso i giornali, visto che lui fa cosi’ – ha chiuso il tecnico – Speravo avesse preso fiducia dopo il gol al Palermo e quattro mesi di stop: gli stavo dando minuti e fiducia, mi sembra di avere sempre avuto la massima considerazione per lui. Evidentemente non e’ la stessa cosa da parte sua nei miei confronti».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori