MOURINHO/ L’intervista di “Circo Massimo”, oggi alle 14.30 su Rai Radio 2

José Mourinho intervistato in esclusiva dal programma di Radio Ra i2 Circo Massimo. Intervista condotta da Stefano Borgonovo via e-mail, verrà trasmessa oggi dalle 14.30 in avanti

13.03.2011 - La Redazione
mourinho_real_R400_5ott10
Josè Mourinho, allenatore Real (Foto Ansa)

Il programma di Rai Radio 2 “Circo Massimo” condotto da Massimo de Luca ha messo a punto una esclusiva, una intervista a José Mourinho. L’allenatore del Real Madrid è uno che fuori delle conferenze stampa non si concede mai, praticamente impossibile da intervistare.

Come ci sono riusciti quelli di “Circo Massimo”? Grazie all’ex giocatore del Milan Stefano Borgonovo, da tempo costretto immobile a letto per una gravissima malattia. Sta di fatto che Mourinho, molto affezionato a Borgonovo con cui è in contatto costante via e-mail, ha accettato di farsi intervistare sempre via e-mail proprio da lui. A leggere le risposte di Mourinho, è stato chiamato uno dei più famosi doppiatori cinematografici italiani, Roberto Pedicini. Ecco allora che sentiremo lo Special One, parlare con la stessa voce di Robert Redford, per dirne uno. Ecco una anticipazione di cosa si sentirà oggi in radio nel programma in onda dalle 14.30 alle 17.30. Leggi nel resto della news alcune delle risposte che Mourinho ha dato alle domande di Stefano Borgonovo.

“Visto il caso-Leonardo, allenerebbe mai il Milan ?”, Mourinho ha risposto: “Un professionista non deve mai dire mai. Però la verità è che io ho un grande rispetto per la Società Milan . Non ho mai avuto problemi con i suoi tifosi che mi hanno fatto sempre sentire il loro rispetto. Ma è vera anche  la mia storia con l’Inter e gli interisti, come la mia passione per la Società. Un rapporto che voglio conservare per sempre. Già giocare contro l’Inter sulla panchina del Real Madrid sarebbe molto difficile. Fare lo stesso sulla panchina del Milan, mi sembra praticamente impossibile.” E l’Inghilterra invece? Andrà davvero lì il prossimo anno? “Inghilterra è stata per me 3 anni incredibile… modo di vivere calcio, rispetto, fair play, vita sociale, tranquillità… tutto mi è piaciuto tanto e per questo sarà sempre un futuro per me… Quando? Non lo so! Però da vita sociale a calcio, è stato per me fantastico.”



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori