Convocati Nazionale/ News, Bizzotto: sorpresa Balo, premio a Moretti. Sansone e Gabbiadini i prossimi (esclusiva)

- int. Stefano Bizzotto

Convocati Nazionale news: in esclusiva per ilsussidiario.net intervista al giornalista RAI Stefano Bizzotto. Un'analisi della lista di giocatori chiamati da Antonio Conte

conte_bogliasco Antonio Conte, 45 anni (INFOPHOTO)

Antonio Conte ha diramato le convocazioni della Nazionale italiana, in vista dell’impegno di domenica prossima contro la Croazia (Milano, ore 20:45) valido per la quarta giornata delle qualificazioni a Euro 2016. Tra i convocati (clicca qui per la lista completa) rientrano Mario Balotelli e Stephan El Shaarawy, prima volta invece per Emiliano Moretti, Andrea Bertolacci e Roberto Soriano. Confermati Giovinco, Zaza e Pellè. Per parlare delle convocazioni dell’Italia ilsussidiario.net ha intervista in esclusiva il giornalista RAI Stefano Bizzotto.

Sorpreso dalla convocazione di Balotelli? Direi di sì, è una chiamata che non mi aspettavo anche perché Balotelli non sta giocando bene a Liverpool. Frose Conte lo ha chiamato per dargli una sorta di ultima chance.

Cosa si aspetta Conte da Balotelli? Vorrà conoscerlo, valutarlo dal punto di vista comportamentale; prima di escluderlo dalle rotazioni azzurre in effetti deve averci un minimo a che fare.

Si aspettava il ritorno di El Shaarawy? Conte era a Marassi a vedere Sampdoria-Milan e ha quindi visto il Faraone tornare al gol, cosa che può aver inciso a suo favore. El Shaarawy potrebbe essere utile alla Nazionale per la sua capacità di coprire tutta la fascia. e creare superiorità numerica in dribbling o in velocità.

Cosa ne pensa dei nuovi Soriano, Bertolacci e Moretti? Per quest’ultimo si può parlare di premio alla carriera, meritava già in passato la convocazione in nazionale maggiore. Ha giocato bene negli anni di Valencia, aveva già vinto gli Europei Under 21 nel 2004, arrivò anche terzo alle Olimpiadi di Atene.

Quanto a Soriano e Bertolacci? Sono due giovani entrambi classe 1991 e titolari nelle due genovesi. Due giocatori che stanno migliorando a vista d’occhio e che potranno migliorare ancora.

Giovinco e Zaza sembrano due certezze di Conte anche se in campionato, per un motivo o per l’altro, stentano… Diciamo che nelle prime partite nella Nazionale di Conte hanno giocato bene e questa è una garanzia per il ct. Giovinco poi penso sia andato anche oltre le previsioni con la maglia azzurra.

Come si spiega la non convocazione di Destro?

Non conosco fino in fondo i motivi di questa scelta, posso solo constatare che Destro non è un titolare fisso nella Roma e forse questo lo ha frenato nelle scelte di Conte. Resterà però nel radar azzurro, al momento ha davanti Immobile e Zaza.

Chi avrebbe convocato oltre ai giocatori chiamati da Conte? Nicola Sansone del Sassuolo: se non adesso credo che col tempo meriterà la convocazione, se continuerà a giocare così. Gabbiadini è un buon giocatore che già Prandelli teneva d’occhio: ha un sinistro devastante e riesce spesso a mettersi in evidenza. Conte potrà chiamarlo magari per la successiva amichevole di Genova contro l’Albania.

Quali sono i giovani su cui si potrà puntare in futuro? Rugani è già stato chiamato, poi sarà da seguire tutto il blocco dell’Under 21 che potrà giocarsi le sue carte per la vittoria dell’Europeo a giugno. Penso a gente come Alessio Romagnoli, Zappacosta, Sturaro, tutti giocatori che potrebbero in breve tempo entrare nel giro della Nazionale maggiore.

(Franco Vittadini)





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori

Ultime notizie

Ultime notizie