Benatia / Nuovo infortunio: nel mirino della Juventus, speculazioni sul difensore del Bayern (oggi 26 marzo 2016)

- La Redazione

Mehdi Benatia: nuovo infortunio per il difensore del Bayern Monaco nel mirino della Juventus. Deve rinunciare alla partita della Nazionale del Marocco (oggi 26 marzo 2016)

benatia_isco
Mehdi Benatia (infophoto)

Sta facendo parlare di sè in questi giorni, ma purtroppo per il difensore del Bayern Monaco si tratta di indiscrezioni non sempre simpatiche. In occasione del nuovo infortunio, stavolta subito durante il ritiro della Nazionale marocchina, in Baviera molti ipotizzano che l’ex Roma non sia esattamente un ‘cuor di leone’ davanti al dolore, anche perché starebbe già pensando al futuro, che dovrebbe essere alla Juventus. Alcuni media tedeschi hanno addirittura ipotizzato che non indosserà più la maglia del Bayern e in questo caso la sua ultima presenza curiosamente sarebbe proprio quella in Champions League contro i bianconeri. Di certo in effetti a questo punto la priorità sarà recuperare al meglio piuttosto che velocemente: sia per non rischiare ricadute, sia perché in caso di cessione un giocatore sempre a rischio infortuni non ha quotazioni molto alte…

Un nuovo infortunio per Mehdi Benatia, il terzo in questa stagione per il difensore marocchino del Bayern Monaco che in questi giorni sembra essere vicinissimo all’approdo alla Juventus nel prossimo calciomercato estivo. Benatia attualmente si trova in ritiro con la Nazionale marocchina e avrebbe dovuto giocare proprio oggi contro Capo Verde, ma ha dovuto alzare bandiera bianca a causa di un problema al quadricipite che lo ha bloccato nell’infortunio di giovedì. Per saperne di più sui tempi di recupero, bisognerà attendere gli esiti degli esami ai quali Benatia verrà sottoposto al suo rientro a Monaco di Baviera. Di certo però questa non è la sua stagione fortunata, un problema non da poco per Pep Guardiola dal momento che in difesa il Bayern ha dovuto fare i conti con molti infortuni e un Benatia in formato Roma avrebbe fatto molto comodo alla retroguardia bavarese, che certamente è il punto debole della fenomenale squadra campione di Germania in carica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori